×

Incidente Jesolo, dal letto d’ospedale parla la ragazza sopravvissuta

La 22enne Giorgia ha raccontato di aver visto un'automobile procedere zigzagando e venire verso di loro a forte velocità prima dello schianto fatale.

incidente-jesolo

Emergono nuovi particolari nella vicenda dell’incidente di Jesolo, in cui quattro giovani hanno perso la vita dopo che la loro automobile è stata speronata finendo in un canale ai lati della carreggiata. Dal suo letto d’ospedale parla infatti la 22enne Giorgia, l’unica sopravvissuta all’incidente avvenuto nella notte tra il 13 e il 14 luglio. La ragazza ha confermato come l’uscita di strada del veicolo non sia stata dovuta ad una negligenza del guidatore Riccardo Laugeni, come inizialmente ipotizzato.

Le parole della ragazza

Stando alle dichiarazioni rilasciate dalla ragazza al Corriere della Sera, i ragazzi avrebbero cercato di evitare l’auto guidata da un 26enne di origine romena: “Arrivava a tutta velocità, zigzagando sulla carreggiata, ci siamo spaventati. Un istante dopo c’è stato un botto tremendo, sul lato sinistro, e siamo volati nel fosso”.

Già in precedenza la 22enne aveva raccontato ai soccorritori ciò che era successo negli istanti successivi allo schianto: “Non riuscivo più a respirare. Mi sentivo l’acqua sulla bocca che entrava e mi soffocava, mi mancava il respiro. Mi sono trovata fuori dall’auto senza capire come e poi in piedi sulla strada, ancora viva”.

Intanto, il 26enne pirata della strada ha confessato al pubblico ministero di essere stato lui a speronare l’auto con a bordo i cinque giovani, affermando: “Sono stato io, sono disperato. Avrei preferito morire io”.

Il ricordo dei conoscenti

Nel frattempo, il paese di San Donà si è stretto attorno alle famiglie dei ragazzi morti nell’incidente ed alla famiglia di Giorgia. La ragazza viene ricordata come inseparabile dall’amica Eleonora Frasson. Gli amici e i conoscenti infatti raccontano: “Erano due pazze, ma in senso buono: erano persone divertenti, spiritose.

Eleonora poi era incredibile, bastava guardarla per scoprirsi a sorridere”.

Nello schianto hanno perso la vita, oltre ad Eleonora Frasson, anche Leonardo Girardi, Giovanni Mattiuzzo e Riccardo Laugeni, tutti tra i 22 e i 23 anni di età.

Nato a Milano, classe 1993, è laureato in "Nuove Tecnologie dell’Arte" all’Accademia di Belle Arti di Brera. Prima di collaborare con Notizie.it ha scritto per Il Giornale.


Contatti:

Scrivi un commento

300

Contatti:
Jacopo Bongini

Nato a Milano, classe 1993, è laureato in "Nuove Tecnologie dell’Arte" all’Accademia di Belle Arti di Brera. Prima di collaborare con Notizie.it ha scritto per Il Giornale.

Caricamento...

Leggi anche