Cremona, scoperte migliaia di truffe online: 4 arresti
Cronaca

Cremona, scoperte migliaia di truffe online: 4 arresti

guardia di finanza

La Guardia di Finanza di Cremona ha scoperto migliaia di truffe online: sono stati effettuati 4 arresti.

La Guardia di Finanza di Cremona ha arrestato quattro persone per associazione a delinquere finalizzata alle truffe online, frode fiscale e riciclaggio. Le indagini, che hanno coinvolto più di 150 finanzieri nelle province di Torino, Brescia, Milano, Piacenza, Genova, Mantova, Parma e Verona, hanno individuato un gruppo che attraverso siti di vendite online ha truffato migliaia di ignari clienti.

Migliaia di truffe online

Con un sistema di siti di vendite online i quattro sono riusciti a truffare migliaia di clienti. Grazie alle indagini condotte dal nucleo di polizia economico-finanziaria di Cremona e dirette della locale Procura della Repubblica, era stato scoperto il gruppo criminale. Più di 150 militari delle province di Torino, Brescia, Milano, Piacenza, Genova, Mantova, Parma e Verona, in cui erano attivi i truffatori, hanno fornito la loro collaborazione. L’operazione ha portato all’arresto di 4 persone, che dovranno rispondere di associazione a delinquere finalizzata alle truffe on-line, frode fiscale, bancarotta fraudolenta e riciclaggio.

I finanzieri sono riusciti a effettuare il sequestro di beni con una valore totale pari a 1,5 milioni di euro. Le frodi online, in particolare ai danni di grandi aziende, sono sempre più diffuse in tutto il mondo e soprattutto in Italia, secondo quanto è sottolineato dagli ultimi dati del ministero dell’Interno. Infatti il servizio per la cooperazione internazionale di polizia solo negli ultimi mesi ha recuperato 16 milioni di euro che erano stati sottratti in maniera illecita a persone ignare.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Francesca Sofia Cocco
Nata a Cagliari nel 2000, si è diplomata al liceo classico con 100 e lode e frequenta l'Università Bocconi di Milano. Nel 2015 ha iniziato a collaborare con l'Unione Sarda, per cui scrive articoli di cronaca, cultura, spettacolo e opinione. Ha partecipato come inviata in sala stampa per Radio Bocconi al Festival della canzone italiana di Sanremo 2019.