×

Morta per un bendaggio gastrico, 35enne lascia un figlio di 5 anni

La 35enne Annalisa Zizza è morta durante un intervento di bendaggio gastrico che l'ha costretta a rimanere per ben 10 ore in sala operatoria.

sala-operatoria
Sala operatoria

Tragedia a Bari, dove una 35enne di Ostuni è morta per un bendaggio gastrico eseguito presso l’ospedale Mater Dei nella giornata del 18 luglio. La donna, Annalisa Zizza, è entrata in sala operatoria alle 9 del mattino ed è deceduta sotto i ferri intorno alle 18 e 30 della stessa sera. Sconvolta la famiglia della 35enne, che ha deciso di sporgere denuncia ai carabinieri per capire cosa possa essere accaduto in quelle 10 ore in sala operatoria.

Morta per un bendaggio gastrico

Come riportato dal Nuovo quotidiano di Puglia, la donna aveva fatto richiesta d’intervento per un cosiddetto bendaggio gastrico. Il bendaggio gastrico altro non è che un’operazione di restringimento dello stomaco attuata su pazienti gravemente sovrappeso o obesi. In questo caso, le successive ridotte dimensioni dello stomaco consentono al paziente di sentirsi sazio in poco tempo, perdendo conseguentemente peso.

Dopo quasi 10 ore sotto i ferri, i medici dell’ospedale sono usciti dalla sala operatoria e hanno informato il marito Luciano Saponaro dell’avvenuta scomparsa.

Oltre al compagno, Annalisa Zizza lascia un figlio di 5 anni.

La denuncia dei familiari

Increduli per la morte di Annalisa, i famigliari hanno deciso di sporgere denuncia ai carabinieri di Bari, facendosi assistere dall’avvocato Fabio Cervellera. A questo punto, dovranno essere accertate le eventuali responsabilità dei medici nel decesso della donna. Tra le rilevazioni da effettuare anche quella per stabilire se la 35enne è giunta in sala operatoria in condizioni fisiche idonee per sostenere un intervento di quel genere.

Al momento si attendono gli esiti dell’autopsia e della accertamento necroscopico. Una volta concluse queste operazioni, il corpo della donna potrà essere restituito ai famigliari per la celebrazione delle esequie.


Nato a Milano, classe 1993, è laureato in "Nuove Tecnologie dell’Arte" all’Accademia di Belle Arti di Brera. Prima di collaborare con Notizie.it ha scritto per Il Giornale.


Contatti:

Scrivi un commento

1000

Contatti:
Jacopo Bongini

Nato a Milano, classe 1993, è laureato in "Nuove Tecnologie dell’Arte" all’Accademia di Belle Arti di Brera. Prima di collaborare con Notizie.it ha scritto per Il Giornale.

Leggi anche