Napoli, bambino soccorso in ritardo per parcheggi abusivi alla Gaiola
Cronaca

Napoli, bambino soccorso in ritardo per parcheggi abusivi alla Gaiola

discesa gaiola

In estate viene istituita una ztl. Su entrambi i lati della discesa sostavano più veicoli e scooter che hanno impedito il passaggio all'ambulanza

Un’ambulanza arrivata in ritardo ma non certo per colpa dei soccorritori. E’ successo nella giornata di domenica 21 luglio 2019 a Napoli, lungo la discesa che porta alla spiaggia della Gaiola. Un bambino non è stato soccorso nei tempi previsti perché il mezzo del 118 non è riuscito a farsi strada lungo quel pezzetto di strada se non dopo aver tentato mille e più manovre: la discesa della Gaiola era infatti tempestata da automobili e scooter parcheggiati su entrambi i lati delle corsie, cosa che ha impedito all’ambulanza di poterla attraversare senza troppi problemi.

Napoli, i soccorsi tardano: parcheggi abusivi

Per tutto il periodo estivo sulla discesa della Gaiola viene istituita una zona ztl. Nella giornata di domenica però vi erano troppe macchine parcheggiate abusivamente sia a destra che a sinistra della strada: è stata dura per l’ambulanza riuscire a farsi spazio. Più nel dettaglio, il veicolo con i soccorritori a bordo non riusciva a curvare data la presenza di parecchie autovetture e scooter sia sul lato destro che sul lato sinistro.

Quando i genitori del bambino che richiedeva assistenza sanitaria hanno contattato il centralino dell’ambulanza, era stato detto che il mezzo era partito già da parecchio tempo e che sarebbe dovuto arrivare dunque già a destinazione.

Il piccolo è stato soccorso, anche se con ritardo e non ci sono state complicazioni. Onde evitare parcheggi abusivi, la polizia municipale aveva organizzato dei posti di controllo ai varchi proprio per impedire l’accesso ai mezzi non autorizzati in determinate fasce orarie -dalle 7:00 alle 19:00. E’ stata spiacevole la vicenda che si è verificata a Napoli lungo la discesa della Gaiola dove un’ambulanza ha dovuto soccorrere un bambino con notevole ritardo.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Giorgia Giuliano
Tra cronaca e ristoranti, collabora con diverse testate del mondo food e del fine drinking. Pugliese dal 1994, si laurea a Milano in "Comunicazione, media e pubblicità" e prosegue con un Master di Primo Livello in "Food & Wine Communication". Tempo fa ha bussato alla porta del giornalismo e a quanto pare qualcuno le ha risposto. Per Notizie.it scrive di cosa succede in Italia e nel mondo.