×

Incidente di Alcamo, Fabio Provenzano si risveglia dal coma indotto

Il 34enne era in coma farmacologico dopo essere sopravvissuto all'incidente di Alcamo nel quale morirono i suoi due figli Francesco e Antonino.

incidente-alcamo

Fabio Provenzano è uscito dal coma farmacologico nella giornata del 29 luglio. Il 34enne che lo scorso 12 luglio causo l’incidente di Alcamo nel quale morirono i suoi due figli è ora in stato cosciente. Lo hanno comunicato i medici dell’ospedale Villa Sofia di Palermo, aggiungendo tuttavia che l’uomo si trova ancora in prognosi riservata. Provenzano è attualmente indagato dalla procura di Trapani per omicidio stradale con l’aggravante dell’abuso di sostanze stupefacenti durante il fatto.

Incidente di Alcamo, si risveglia il padre

Nell’incidente di due settimane fa, l’uomo perse il controllo della sua vettura mentre andava a forte velocità lungo l’autostrada A29. A causare lo schianto fu lo stato di forte alterazione del conducente, che si trovava sotto effetto di cocaina ed impegnato nel registrare una diretta Facebook, poi rimossa dalle Forze dell’Ordine.

Nell’incidente persero la vita i due figli dell’uomo: il 13enne Francesco, morto sul colpo, e il secondogenito Antonino di 9 anni, deceduto in ospedale lo scorso 24 luglio per le ferite riportate.

Inizialmente ricoverato presso l’ospedale di Partinico, Provenzano venne in seguito trasferito a Palermo a causa delle sue gravi condizioni. Nello schianto l’uomo aveva infatti riportato un trauma cranico e un’emorragia cerebrale, oltre a trauma toracico e alla colonna vertebrale. Nel trasferimento al nosocomio palermitano il 34enne dovette essere scortato dalla Polizia per evitare che i parenti dell’ex moglie potessero avventarsi contro di lui.

Indagato per omicidio stradale

Fabio Provenzano è ad oggi indagato per omicidio stradale all’interno dell’inchiesta aperta dal procuratore aggiunto di Trapani Maurizio Agnello. Un’accusa aggravata dall’abuso di sostanze stupefacenti fatto dall’uomo durante quella sera.

Gli uomini della Polizia Stradale di Trapani hanno infatti sequestrato all’uomo – risultato positivo ai test tossicologici – una bustina con all’interno una dose da un grammo di cocaina purissima.

Stando inoltre ai rilevamenti eseguiti sullo svincolo dell’A29, non sono risultati segni di frenata nel punto in cui l’automobile ha violentemente impattato. Segno che l’uomo non avrebbe fatto in tempo ad accorgersi di aver perso il controllo della vettura.


Nato a Milano, classe 1993, è laureato in "Nuove Tecnologie dell’Arte" all’Accademia di Belle Arti di Brera. Prima di collaborare con Notizie.it ha scritto per Il Giornale.


Contatti:

Scrivi un commento

1000

Contatti:
Jacopo Bongini

Nato a Milano, classe 1993, è laureato in "Nuove Tecnologie dell’Arte" all’Accademia di Belle Arti di Brera. Prima di collaborare con Notizie.it ha scritto per Il Giornale.

Leggi anche