×

Chef Rubio sulla Open Arms: “Fateli scendere a terra prima di subito”

"Le persone stanno psicologicamente a pezzi e grazie al lavoro dell’equipaggio resistono, ma per questo devono stare un giorno in più in mare".

chef rubio
chef rubio

Sono passati ormai otto giorni da quando i 121 migranti sono saliti a bordo della nave Open Arms, in attesa di sbarcare in un porto sicuro. Dopo la presa di posizione dell’attore Richard Gere, anche Chef Rubio esprime la sua opinione con un’immagine e un commento su Instagram. I due si sono recati a Lampedusa per una conferenza stampa organizzata proprio da Open Arms: l’appuntamento è sabato 10 agosto alle ore 11. Al fianco dei due personaggi pubblici appariranno anche Oscar Camps, fondatore di Open Arms e Riccardo Gatti, presidente di Open Arms Italia.

Chef Rubio su Open Arms

Anche Chef Rubio è salito a bordo di Open Arms, come aveva fatto poco prima l’attore Richard Gere. Poche ore fa, inoltre, Rubio ha pubblicato su Instagram un messaggio particolare che invita il Viminale a far sbarcare i 121 migranti a bordo della nave spagnola.

“Io ho fatto da specchietto per le allodole insieme a Richard rappresentando tutti voi: pare che avemo fatto chissà che ma oltre a servire, parlare con le persone e congratularci con equipaggio abbiamo fatto veramente poco”. Infatti, secondo chef Rubio “i veri mostri sacri sono quelli che nessuno ve racconterà mai e che fanno tutto, compreso salvare vite in mare“.

chef rubio

Il messaggio prosegue con la spiegazione della situazione a bordo e l’invito al ministro degli Interni a far sbarcare i migranti a bordo: “Le persone stanno psicologicamente a pezzi e grazie al lavoro eccezionale dell’equipaggio resistono, ma per questo devono stare un giorno in più in mare. Fateli scendere a terra prima di subito. La parte buona di Lampedusa li aspetta”. Sempre nel messaggio Chef Rubio si lascia andare al dialetto: “Si ricca’, se mischia e se dà, daje co ste mano! Su su su! Cibo cucinato da Victor e portato a bordo, oltre che dalle nostre spalle, grazie a proactivaopenarms con il supporto fondamentale di mediterraneanhope“. Infine, conclude ringraziando tutti del supporto e ricordando che i migranti sono a conoscenza “del vostro amore e ringraziano”.


Nata a Verona, classe 1998, studentessa universitaria presso la facoltà di "Comunicazione e Società". Prima di collaborare con Notizie.it, ha scritto per L'Arena.


Contatti:

Scrivi un commento

300

Contatti:
Laura Pellegrini

Nata a Verona, classe 1998, studentessa universitaria presso la facoltà di "Comunicazione e Società". Prima di collaborare con Notizie.it, ha scritto per L'Arena.

Caricamento...

Leggi anche