×

Milano, accoltellata in centro: chi è l’aggressore della 64enne

Nel pieno centro di Milano, un uomo di 31 anni ha accoltellato una donna 64enne: l'aggressore ha usato un coccio di bottiglia.

Una storia assurda quella dell’uomo che ha aggredito una donna nel pieno centro di Milano, in Largo La Foppa. L’aggressore, un trentunenne bengalese, durante la giornata di lunedì 12 agosto, ha accoltellato a più riprese una signora di sessantaquattro anni che stava tranquillamente camminando per strada. L’arma utilizzata dall’aguzzino era una coccio di bottiglia trovato in giro per la strada. Un raptus omicida inspiegabile ed insensato.

Nella serata precedente all’aggressione, l’uomo era stato trattenuto dalle forze dell’ordine presso la questura. Infatti, alcuni poliziotti erano intervenuti per fermare una lite tra due stranieri nei pressi del parcheggio di Lampugnano: uno dei due protagonisti era proprio il 31enne bengalese. Una volta portato in caserma, i militari hanno scoperto che quest’ultimo era irregolare: il permesso di soggiorno era scaduto.

Nella mattinata di lunedì, però, l’ufficio Immigrazone ha accertato la presenza di un appuntamento con la Questura per terminare il processo di rinnovamento del documento: il 31enne, senza precedenti, è stato quindi rilasciato.

Le coltellate in centro

L’aggressione è avvenuta pochi minuti dopo mezzogiorno.

La vittima è stata sbattuta a terra per poi essere colpita più volte con dei fendenti diretti al collo, al braccio e alla spalla. Le forze dell’ordine non hanno ancora capito se si trattasse di una rapina oppure di un raptus di follia.

A salvare la vita alla donna, è stato un uomo di 45 anni, originario di Roma. Quest’ultimo stava procedendo in direzione stazione Garibaldi, quando vedendo la scena ha deciso di intervenire. Un violento calcio al volto del 31enne ha permesso allontanarlo e di praticare le prime manovre di soccorso alla malcapitata 64enne.

La donna è stata trasportata d’urgenza all’Ospedale Niguarda di Milano dove è stata immediatamente operata d’urgenza. Secondo quanto riportano i medici, la donna sarebbe miracolosamente fuori pericolo.


Nato a Varese, classe 95. Ha collaborato con Notizie.it.


Contatti:

Scrivi un commento

1000

Contatti:
Fabio Rossi

Nato a Varese, classe 95. Ha collaborato con Notizie.it.

Leggi anche