×

Vobarno, carabiniere si suicida in caserma con la pistola d’ordinanza

Secondo alcune informazioni, il giovane 23enne era afflitto da problemi di carattere lavorativo e personale: è stata aperta un'inchiesta.

carabiniere vobarno
carabiniere vobarno

La mattina di venerdì 16 agosto un carabiniere di Vobarno, in provincia di Brescia, ha impugnato la pistola d’ordinanza e si è tolto la vita. La tragedia è avvenuta nella caserma nella quale il militare lavorava da poco. Infatti, il giovane si era trasferito dal Sud Italia per prestare servizio nel comune bresciano. Aveva 23 anni: il suo corpo è stato trovato privo di vita dai colleghi, che lo ricorderanno con affetto.

Vobarno, carabiniere suicida

Secondo le prime informazioni, riportate su Fanpage, il carabiniere di 23 anni di Vobarno si è tolto la vita con la pistola di ordinanza. Inoltre, la tragedia si è consumata in una delle stanze della caserma nella quale prestava servizio. Il militare, in quel momento, era solo: ha impugnato l’arma, forse ha esitato, ma alla fine ha premuto il grilletto e si è tolto la vita.

A ritrovare il cadavere privo di vita sono stati i colleghi, che con sgomento hanno appreso la tragica notizia. All’arrivo dei soccorsi del personale medico del 118, il giovane carabiniere era già deceduto. Inutile ogni tentativo di salvataggio.

Le indagini

Sul caso del carabiniere morto a Vobarno è stata aperta un’inchiesta. Per il momento, infatti, l’ipotesi più plausibile è proprio quella di suicidio. I carabinieri di Brescia, però, intendono vederci chiaro e stanno cercando di ricostruire le cause e possibili concause che possono aver portato il militare al folle gesto. Alcune informazioni riportate da Corsera, infatti, hanno fatto emergere alcuni problemi di carattere lavorativo e personale che affliggevano il 23enne. Purtroppo, però, il giovane carabiniere non avrebbe riferito nulla ai colleghi.

Le indagini proseguono.


Classe 1998, cresciuta condividendo il sogno del padre. Veronese di origini, ma milanese acquisita. Studentessa universitaria presso la facoltà di "Comunicazione e Società" con un grande sogno nel cassetto: costruire una carriera internazionale e un nome nel giornalismo politico. Amante dei viaggi e curiosa rispetto ai fatti di attualità, insegue con determinazione il suo obbiettivo.


Contatti:

Contatti:
Laura Pellegrini

Classe 1998, cresciuta condividendo il sogno del padre. Veronese di origini, ma milanese acquisita. Studentessa universitaria presso la facoltà di "Comunicazione e Società" con un grande sogno nel cassetto: costruire una carriera internazionale e un nome nel giornalismo politico. Amante dei viaggi e curiosa rispetto ai fatti di attualità, insegue con determinazione il suo obbiettivo.

Leggi anche