×
Home > Cronaca > Bibbiano, indagate ridevano del maresciallo: “Anche lui ha dei figli”
19/08/2019 | di Paola Marras

Bibbiano, indagate ridevano del maresciallo: “Anche lui ha dei figli”

Due indagate dell'inchiesta Angeli e Demoni dicono una frase che potrebbe essere interpretata come un'intimidazione nei confronti di un carabiniere.

affidi bibbiano

Nuovi inquietanti retroscena nell’inchiesta ribattezzata “Angeli e Demoni”, il presunto sistema illecito di affidi dei minori nella Val d’Enza su cui indaga la Procura di Reggio Emilia. Il Tg Regionale manda infatti in onda alcune intercettazioni ambientali tra una neuropsichiatra e una psicologa dell’Ausl sotto indagine, le quali tra di loro fanno allusioni che paiono come un’intimidazione nei confronti di un maresciallo dei carabinieri che aveva chiesto loro documenti relativi alle adozioni dei bimbi di Bibbiano.

L’intercettazione

“Comunque potevi anche dirgli ‘guardi che lei è sposato, c’ha figli, cioè non si sa mai…’“. Poi si sente una risata. E’ questo il contenuto shock di una intercettazione ambientale disposta dalla Procura di Reggio Emilia nel corso dell‘inchiesta “Angeli e Demoni”.

A parlare sono una neuropsichiatra e una psicologa dell’Ausl, e la frase sembra essere una sorta di intimidazione nei confronti di un carabiniere che stava indagando sugli affidi di Bibbiano, poiché interpretata come “Potremmo toglierti i figli”.

Al momento però il reato di minacce a pubblico ufficiale non è stato loro contestato. Attualmente le due donne sono indagate, una in libertà mentre nei confronti dell’altra è stata emesso un provvedimento che l’ha sospesa per sei mesi dalla professione.

Salvini commenta l’inchiesta su affidi Bibbiano

A commentare a caldo le intercettazioni è stato Matteo Salvini.

“Che vergogna, che schifo” scrive su Twitter il ministro dell’Interno. “‘Anche il maresciallo ha figli..’ Pazzesco, ascoltate questo audio: due dottoresse del sistema Bibbiano ridacchiano tra loro minacciando i Carabinieri impegnati nelle indagini sugli affidi… – e aggiunge – Spero che non ci si fermi di fronte a nulla: i delinquenti colpevoli di queste mostruosità devono pagare tutto!”.


Nata a Roma, classe 1981. Ha scritto sul web per testate e blog e collabora con Notizie.it .


Contatti:

Scrivi un commento

1000

Contatti:
Paola Marras

Nata a Roma, classe 1981. Ha scritto sul web per testate e blog e collabora con Notizie.it .

Leggi anche