×

Sardegna, coccodrillo in fuga: l’anfibio sarebbe scappato da un circo

Scomparso un coccodrillo da un circo sardo: ancora sconosciute le cause della fuga dell'anfibio, la polizia è sulle sue tracce.

Un grosso coccodrillo sarebbe scappato da un circo nella piccola cittadina sarda di Orosei, nella provincia di Nuoro. Più precisamente, la scomparsa dell’anfibio sarebbe avvenuta nella piccola frazione di Sos Alinos. Ad avvertire i residenti ed i turisti dell’incombente pericolo è proprio l’amministrazione comunale attraverso un post pubblicato su Facebook. “Si invita la popolazione a prestare particolare attenzione e segnalare ogni ipotetico avvistamento alle forze di polizia”, ha scritto sui social il Comune di Orosei.

I primi ad accorgersi della fuga del coccodrillo sono stati i lavoratori del circo Martin di Sos Alinos, i quali, appena accortisi della sparizione, hanno denunciato il fatto alle forze dell’ordine. Ancora non ci sono piste riguardanti le origini della scomparsa: per questo motivo, non si esclude che l’animale possa essere scappato autonomamente.

La Procura sarda ha disposto l’intensificazione dei controlli nella zona.

Le prime ipotesi

Le forze dell’ordine stanno cercando di capire cosa possa essere successo nelle ore precedenti alla scoperta della scomparsa del coccodrillo. Non viene esclusa l’ipotesi riguardante l’intromissione di alcuni animalisti. Infatti, come riporta tgcom24, il circo Martin più volte è stato accusato da associazioni che lottano contro la violenza sugli animali, come la Lav.

I proprietari del circo hanno, comunque, sempre negato le accuse anche quando la Procura di Tempio decise di sequestrare tutti gli animali. Il tutto si risolse velocemente e senza alcuna conseguenza.

Le parole dell’Enpa

Non uccidete l’animale, recuperatelo in sicurezza e affidatelo a un santuario”, questo l’appello lanciato dall’Enpa (Ente nazionale protezione animali) dopo la fuga del coccodrillo.

“È fondamentale garantire l’incolumità di tutti: persone e animali. Anche per questo chiediamo da tempo lo stop allo sfruttamento degli animali nei circhi”, hanno comunicato i responsabili dell’Associazione.

“Sulla vicenda indaga anche la magistratura, ma che si tratti di un furto o di una fuga dell’animale, la scomparsa del rettile dal circo Martin chiama in causa l’efficacia dei controlli e delle misure di sicurezza da parte della struttura. Insomma, la scomparsa del caimano sta lì a dimostrare in modo evidente l’esistenza di una falla all’interno del circo. Non sarebbe, del resto, la prima”, ha concluso l’associazione.


Nato a Varese, classe 95. Ha collaborato con Notizie.it.


Contatti:

Scrivi un commento

1000

Contatti:
Fabio Rossi

Nato a Varese, classe 95. Ha collaborato con Notizie.it.

Leggi anche