×

Imperia, sale sul tetto del Museo Navale e precipita: morto 23enne

Il marinaio era sparito già da alcuni giorni: i vigili del fuoco, allertati dalla sorella della vittima, hanno ritrovato il suo corpo senza vita.

cade dal tetto
cade dal tetto

Stando alle prime informazioni, riportate su Fanpage, un marinaio di origine inglese di 23 anni è precipitato dal tetto del Museo Navale di Imperia. Il giovane si sarebbe arrampicato sopra a uno dei capannoni della struttura, che crollando avrebbe fatto precipitare il ragazzo in un volo di 10 metri. Una volta toccato il suolo, però, è deceduto. La sorella, inoltre, ne avrebbe denunciato la scomparsa da alcuni giorni. Le indagini dovranno chiarire l’esatta dinamica dell’incidente.

Cade dal tetto del Museo Navale

Nella mattinata di giovedì 22 agosto è stato ritrovato il corpo del giovane di 23 anni precipitato dal tetto del Museo Navale di Imperia. La sorella della vittima ne aveva denunciato la scomparsa già alcuni giorni prima. Secondo le prime informazioni, il giovane marinaio sarebbe salito sul tetto della struttura e avrebbe fatto un volo di 10 metri precipitando a terra. Altre fonti precisano che il marinaio di origine inglese faceva parte dell’equipaggio di uno yatch ormeggiato a Imperia.

La copertura in plastica ondulata del capannone di riferimento sarebbe improvvisamente ceduta provocando la morte del giovane 23enne. Purtroppo, però, non sono ancora chiare le cause che avrebbero spinto il marinaio a salire sul tetto dello stabile. Infine, non è chiaro se si trovasse da solo o in compagnia di colleghi.

Indagini e ricerche

La sorella del giovane marinaio non riusciva a contattare il 23enne già da alcuni giorni. L’allarme aveva attivato le ricerche che sono proseguite per oltre 48 ore fino a quando i vigili del fuoco hanno rinvenuto il suo corpo. Una volta saliti sul tetto, inoltre, i soccorritori hanno riscontrato una falla sulla copertura in plastica. Sulla morte del marinaio sono in corso le indagini della Procura di Imperia. Verrà disposta l’autopsia sul corpo del 23enne.


Classe 1998, cresciuta condividendo il sogno del padre. Veronese di origini, ma milanese acquisita. Studentessa universitaria presso la facoltà di "Comunicazione e Società" con un grande sogno nel cassetto: costruire una carriera internazionale e un nome nel giornalismo politico. Amante dei viaggi e curiosa rispetto ai fatti di attualità, insegue con determinazione il suo obbiettivo.


Contatti:

Contatti:
Laura Pellegrini

Classe 1998, cresciuta condividendo il sogno del padre. Veronese di origini, ma milanese acquisita. Studentessa universitaria presso la facoltà di "Comunicazione e Società" con un grande sogno nel cassetto: costruire una carriera internazionale e un nome nel giornalismo politico. Amante dei viaggi e curiosa rispetto ai fatti di attualità, insegue con determinazione il suo obbiettivo.

Leggi anche