×

Violenta una ragazzina e scappa: arrestato 28enne indiano

Violenta una ragazzina di 16 anni e scappa. Arrestato bracciante indiano di 28 anni.

violenta ragazzina

Un giovane di nazionalità indiana è stato arrestato dai carabinieri in provincia di Viterbo, nella zona di Tarquinia. Il 28enne si è infatti reso responsabile di uno stupro e si è poi messo in fuga nel tentativo di far perdere le proprie tracce. L’uomo era stato denunciato lo scorso 12 luglio per aver violentato una connazionale 16enne all’interno della comunità indiana, ampiamente presente della provincia di Latina, dove l’uomo lavora come bracciante insieme ad altri uomini connazionali. Con il passare dei giorni, però, il 28enne si è reso conto di essere stato denunciato dai genitori della ragazzina e ha quindi deciso di allontanarsi dalla zona, trovando ospitalità da alcuni conoscenti e spostandosi a lavorare nella zona di Tarquinia.

Violenta una ragazzina e scappa

I carabinieri, a seguito della denuncia, si sono subito messi sulle sue tracce e proprio mentre si trovava nei campi a lavorare, i militari lo hanno individuato, identificato e arrestato, nel pomeriggio di giovedì.

L’ordinanza di custodia cautelare è stata emessa dal gip del Tribunale di Latina, e ora l’uomo dovrà rispondere di violenza sessuale, lesioni personali aggravate e violenza privata.

Ragazzina minacciata di morte

Stando a quanto si apprende, la 16enne avrebbe ricevuto diverse minacce di morte, ma nonostante questo avrebbe deciso di confidarsi con i propri genitori, raccontando tutto ciò che le era accaduto, indicando lei stessa il 28enne quale responsabile. A quel punto il padre e la madre si sono subito recati dalle forze dell’ordine e hanno sporto la denuncia che ha poi portato all’arresto dell’uomo.


Nata in provincia di Lodi, classe 1995, è laureata in "Scienze Umanistiche per la Comunicazione" all’Università Statale di Milano. Collabora con Notizie.it.


Contatti:

Contatti:
Antonella Ferrari

Nata in provincia di Lodi, classe 1995, è laureata in "Scienze Umanistiche per la Comunicazione" all’Università Statale di Milano. Collabora con Notizie.it.

Leggi anche