> > Taranto, muore a 15 anni per leucemia: era una promessa del calcio

Taranto, muore a 15 anni per leucemia: era una promessa del calcio

alessioleucemia

"Era un bambino dolce, che sorrideva alla vita, nonostante le tante difficoltà".

È morto a soli 15 anni per leucemia.

Alessio Romanazzi, combatteva da tempo con la malattia e non è riuscito a sconfiggerla. Il giovane era stato descritto come una futura promessa nel mondo del calcio, giocava nella New Team.

Muore a 15 anni per leucemia

Alessio Romanazzi aveva solo 15 anni. La sua più grande passione era il calcio. Aveva iniziato a giocare da poco nella New Team di Leonzio Sgobba. Un progetto nato per aiutare i ragazzi in difficoltà che ogni anno aggrega più di 80 ragazzi.

La squadra è nata, come spiega Sgobba: “Per aiutare i ragazzi con problematiche alle spalle. Siamo riusciti a formare anche un gruppo di catechismo nella nostra parrocchia di Sant’Antonio, dove insieme per anni siamo arrivati addirittura a prendere i sacramenti fino alla cresima. Alessio era un bambino dolce, che sorrideva alla vita, nonostante le tante difficoltà. Un giorno in allenamento vidi che aveva un gonfiore al collo e lui mi disse che era una puntura di zanzara.

Purtroppo, però, non era così, era il sintomo della malattia”.

Il giovane aveva perso la madre all’età di nove anni. Viveva assieme al suo fratello gemello in una casa famiglia. Il suo ruolo in campo era l’area avversaria. Era un attaccante con una media di 30 goal all’anno. Purtroppo però, nella vita ha dovuto sempre difendersi e combattere con la leucemia che lo tormentava da oltre due anni.

Una volta scoperta, il giovane era stato costretto a muoversi tra Bari, Roma e l’ ospedale Santissima Annunziata di Taranto. Il ragazzo era un super tifoso del Milan.