×

Morta Diana, bimba di 6 anni che attendeva trapianto di midollo osseo

Non ce l'ha fatta la piccola Diana, morta a 6 anni presso il Bambin Gesù di Roma. La bambina attendeva da mesi un trapianto di midollo osseo.

Diana morta trapianto di midollo

sA luglio 2019 si erano mobilitate a Napoli più di 1.500 persone nella speranza di poter aiutare Diana. La bambina, affetta da grave malattia ematologica, attendeva infatti un trapianto di midollo osseo. Purtroppo la piccola è morta in ospedale all’età di 6 anni.

Diana morta a 6 anni

“Da qualche minuto ci è arrivata una notizia che ci ha spezzato il cuore e ci ha tolto il fiato; la piccola Diana è volata in cielo” scrive nella tarda serata di domenica 8 settembre 2019 Gaspare D’Esposito, amico della famiglia della bimba di 6 anni che attendeva un trapianto di midollo osseo. La piccola era ricoverata presso il Bambin Gesù di Roma in attesa che venisse trovato un donatore compatibile poiché Diana era affetta da grave malattia ematologica, un’aplasia midollare.

“Diana è una bambina speciale, con una famiglia speciale e con una forza speciale, che in questa sua vita speciale ha dovuto combattere contro una malattia anch’essa speciale. – ricorda su Facebook D’Esposito – Apparentemente sembra che quest’ultima abbia vinto oggi, portandola via, ma non è così; ne parlo al presente perché ciò che lei è stata per questo mondo resterà indelebile nella memoria di chi l’ha conosciuta ed amata“.

Da Risorta, ci accompagnerà dall’alto e sopratutto continuerà ad amare gli stupendi genitori che Dio gli ha donato, Michele Bisceglia e Rossella Prezioso.

Riposa in pace dolce angelo e veglia sul mondo che ha bisogno del tuo amore speciale!” conclude l’uomo.

La ricerca del midollo osseo

Per la piccola Diana c’è stata grande mobilitazione. Il 6 luglio a Napoli, città d’origine della bambina, circa 1.500 le persone si sono radunate a piazzale Tecchio, a Fuorigrotta, dove l’Admo (Associazione donatori di midollo osseo) aveva organizzato un presidio per sottoporre i volontari ad un tampone salivare utile a trovare un donatore.

Lutto quindi anche in città, tanto che la X municipalità di Napoli saluta su Facebook la “piccola grande supereroe” ed esprime “sentite condoglianze alla famiglia Bisceglia per la perdita della loro piccola Diana”.

Contents.media
Ultima ora