×

Pinerolo, padre e figlia morti: “La madre ha cercato di salvarli”

La Mini d'epoca sulla quale viaggiavano papà Giuseppe e Nicole è andata in fiamme: la madre Consiglia non è riuscita a salvare la sua famiglia.

incidente torino pinerolo
incidente torino pinerolo

Consiglia, la moglie di Giuseppe Pennacchio e madre della piccola Nicole, ha visto morire parte della sua famiglia davanti ai suoi occhi. L’incidente avvenuto sulla Torino-Pinerolo, infatti, ha incendiato l’auto sulla quale viaggiavano padre e figlia. Le due vittime non sono riuscite a salvarsi in quanto rimaste incastrate tra le lamiere. La madre si trova ora ricoverata sotto choc: si è salvata insieme all’altra figlia di 4 mesi perché viaggiava su un altro mezzo. Insieme al marito si stavano recando a un raduno di Mini domenica scorsa, quando purtroppo è avvenuta la tragedia.

Incidente Pinerolo, la madre

Consiglia è originaria dell’Avellinese come lo era il marito. Giuseppe e Nicole, però, sono morti nel tragico incidente a Pinerolo avvenuto domenica scorsa. La loro auto, una Mini d’epoca, è andata in fiamme e padre e figlia sono stati bruciati vivi. La dinamica non è ancora chiara, ma da quanto si apprende, l’auto si sarebbe scontrata contro una Toyota Verso.

La madre ha tentato di salvare la figlia dalle fiamme, ma purtroppo invano. Angela Rigillo, la zia dell’idraulico Giuseppe, infatti, ha raccontato in lacrime: Consiglia “ha provato in tutti i modi a salvare la sua Nicole andando incontro alla morte. Ma quando le fiamme hanno dapprima bruciato una ciocca di capelli ed avvolto un braccio ed in parte il suo viso si è dovuta arrendere. Quello di Consiglia è stato un destino crudele: vedere morire, senza nulla poter fare, marito e figlia”. Angela ha poi raccontato la felicità di Giuseppe, che tra qualche mese avrebbe battezzato la secondo figlia, di appena 4 mesi.

Il cordoglio

La morte di Giuseppe e Nicole ha portato dolore non solo alla famiglia e ai parenti, ma anche al sindaco Giovanni Contardi e al consigliere Raffaele Pennacchio.

In una nota, le due autorità hanno espresso la vicinanza e il cordoglio alla famiglia. Nei prossimi giorni verrà proclamata una giornata di lutto cittadino.


Nata a Verona, classe 1998, studentessa universitaria presso la facoltà di "Comunicazione e Società". Prima di collaborare con Notizie.it, ha scritto per L'Arena.


Contatti:

Scrivi un commento

1000

Contatti:
Laura Pellegrini

Nata a Verona, classe 1998, studentessa universitaria presso la facoltà di "Comunicazione e Società". Prima di collaborare con Notizie.it, ha scritto per L'Arena.

Leggi anche