×
Home > Cronaca > Neonato trovato morto in una scarpata: fermata la madre
18/09/2019 | di Lisa Pendezza

Neonato trovato morto in una scarpata: fermata la madre

Il corpo del neonato è stato trovato da alcuni turisti sotto un cespuglio: sospetto caso di strangolamento.

Neonato trovato morto scarpata Bolzano
Neonato trovato morto scarpata Bolzano

Orrore in Alto Adige, in provincia di Bolzano, dove un neonato è stato trovato morto in una scarpata, a poche ore dal caso del bimbo di 4 mesi gettato in un dirupo nei pressi di Benevento. Il corpicino senza vita è stato rinvenuto da alcuni turisti che stavano percorrendo una stretta strada di Lana di Sopra, non lontano da Merano. Fermata la madre, mentre procedono le indagini per accertare l’esatta dinamica dell’accaduto.

Il fermo della madre

La Procura ha confermato che il corpo del piccolo recava segni di violenza, probabilmente provocati dallo stesso panno usato per coprire la testa. Non si esclude quindi che il decesso, avvenuto a poca distanza dalla nascita, sia stato provocato da strangolamento. Intanto è stata fermata la madre del piccolo, una donna polacca impegnata nella raccolta delle mele che al momento si trova nell’ospedale di Merano.

Proseguono nel frattempo gli accertamenti per una ricostruzione più dettagliata dei fatti.

Neonato trovato morto a Bolzano

Gli escursionisti hanno avvistato il cadavere nei pressi di un maso e hanno avvertito un contadino nelle vicinanze, che a sua volta ha lanciato l’allarme. Le autorità hanno recuperato il corpo del bimbo, ma per il neonato non c’è stato niente da fare: quando è stato trovato sul fondo della scarpata, nascosto sotto un cespuglio, era già morto e i soccorritori non hanno potuto fare altro che dichiarare il decesso. Sul caso indagano i Carabinieri. Secondo i primi accertamenti, il decesso risalirebbe ad alcune ore prima del ritrovamento. Ora si attende l’esito dell’autopsia, disposta dalla Procura di Bolzano. Secondo quanto si apprende da fonti locali, il neonato aveva la testa avvolta in un panno, legato intorno al collo.

Al suo corpo era ancora attaccato il cordone ombelicale.

Il caso di Benevento

Proseguono, nel frattempo, le indagini per ricostruire la dinamica del decesso del neonato gettato in una scarpata a Solopaca, in provincia di Benevento. L.M., la madre 34enne del bimbo di 4 mesi, è stata arrestata con l’accusa di omicidio volontario. Sulla base dei primi accertamenti, gli inquirenti ritengono che la donna abbia volontariamente provocato l’incidente stradale per poi gettare il piccolo nel dirupo e ucciderlo con un bastone. Durante l’interrogatorio, si è avvalsa della facoltà di non rispondere.


Nata in provincia di Monza e Brianza, classe 1994, è laureata magistrale in "Lettere moderne" presso l’Università degli Studi di Milano. Prima di collaborare con Notizie.it, ha scritto per la rivista Viaggiare con gusto.


Contatti:

Scrivi un commento

1000

Contatti:
Lisa Pendezza

Nata in provincia di Monza e Brianza, classe 1994, è laureata magistrale in "Lettere moderne" presso l’Università degli Studi di Milano. Prima di collaborare con Notizie.it, ha scritto per la rivista Viaggiare con gusto.

Leggi anche