×

Napoli, 18enne si sveglia dal coma all’ospedale Cardarelli

A causa di un tumore ovarico, una giovane ragazza di Napoli aveva visto la peggio. Ora, la 18enne si è svegliata dal coma.

Dopo un intervento, una 18enne si è svegliata dal coma
All'ospedale Caldarelli di Napoli, una 18enne si.è svegliata dal coma

Una storia che ha del miracolo è quella che vede una 18enne di Napoli, in coma, svegliarsi. La giovane, a causa di una reazione autoimmune a un teratoma ovarico, ha visto il peggio. Grazie a un intervento dell’ospedale Cardarelli di Napoli, però, la ragazza ha finalmente rivisto la luce.

La vicenda di Ilaria, giovane 18enne in coma

Dopo che la 18enne si è svegliata dal coma, la madre Rosaria non ha potuto che gioire e ringraziare tutti i medici e gli infermieri che si sono presi cura della figlia, Ilaria. Il decorso della ragazza non è stato di certo tra i più facili: tutto è iniziato con la perdita della lucidità, proseguita dapprima con la difficoltà a camminare e, infine, con il vero e proprio coma.

L’equipe medica, composta dai primari Ciro Florio e Claudio Santangelo, dalla ginecologa Simona Sorrentino, dall’anestesista Maria Loreto e dalla neurologa Giorgia Maniscalco, si è trovata così di fronte a un caso davvero impegnativo.

La paziente era sprovvista di una diagnosi definitiva. Il motivo? I medici di Nocera pensavano, inizialmente, che si trattasse di un disturbo della personalità, o di un caso di meningite.

18 enne si sveglia dal coma: il delicato intervento

La brutta avventura ha avuto inizio lo scorso 20 agosto, giorno in cui Ilaria è stata ricoverata nel reparto di Neurologia diretto da Ciro Florio. Gli esami e gli accertamenti svolti avevano fatto pensare fin da subito che si trattasse di un teratoma ovarico (un tumore benigno a cui erano legati anticorpi anti Nmda). La decisione finale è stata quella di procedere con una terapia a base di immunoglobine. La motivazione risiede nel fatto che Ilaria aveva, evidentemente, un’encefalite limbica. Si tratta di una condizione nella quale gli anticorpi prodotti dal proprio sistema immunitario attaccano i recettori Nmda situati nel cervello.

L’intervento, dunque, è stato necessario, seppur la giovane fosse in condizioni delicate e a rischio. Il chirurgo ha così proceduto con la laparoscopica e, dopo qualche settimana, la 18enne si è svegliata dal coma. Il diciotto settembre è stata dimessa, e festeggerà a breve i 19 anni.

La vicenda di Ilaria ha avuto un lieto fine ma, purtroppo non è stato così per altri.

Classe 1993, nato a Verona, nutre da sempre un forte amore per il mondo dello spettacolo. Dopo una laurea triennale in Scienze dello Spettacolo, ed una magistrale in Filologia Moderna, decide di inseguire i suoi sogni e di trasferirsi a Milano, città che gli ha rapito il cuore.


Contatti:

Scrivi un commento

300

Contatti:
mattia.ferrarini

Classe 1993, nato a Verona, nutre da sempre un forte amore per il mondo dello spettacolo. Dopo una laurea triennale in Scienze dello Spettacolo, ed una magistrale in Filologia Moderna, decide di inseguire i suoi sogni e di trasferirsi a Milano, città che gli ha rapito il cuore.

Caricamento...

Leggi anche