×

Fratello agente ucciso a Rubio: “Tieni la guardia alta, uomo di m***a”

Lo chef Rubio definisce "impreparati" gli agenti uccisi a Trieste. Così è arrivata la dura replica del fratello di una delle vittime

fratello agente ucciso a Rubio
fratello agente ucciso a Rubio

“Inammissibile che un ladro riesca a disarmare un agente. Le colpe di questa ennesima tragedia evitabile risiedon nei vertici di un sistema stantio che manda a morire giovani impreparati fisicamente e psicologicamente. Io non mi sento sicuro in mano vostra”. Queste le dichiarazioni dello chef Rubio che hanno immediatamente aizzato un grande polverone. In risposta, è intervenuto il fratello di una delle vittime. Fratello agente ucciso a Rubio: “Tieni sempre la guardia alta”. Comincia così il duro avvertimento del familiare.

Fratello agente ucciso a Rubio

Pierluigi aveva 34 anni. Due colpi sparati con la sua pistola di ordinanza lo hanno ucciso colpendolo “al lato sinistro del petto e all’addome”. Così fa sapere il comunicato della questura. Tre invece i colpi con cui è stato ucciso il collega 31enne Matteo Demenego.

Contro le dichiarazioni dello chef Rubio, è intervenuto il fratello di una delle vittime.

“Chef Rubio sono il fratello del poliziotto impreparato! Beh, tieni sempre la guardia alta quando giri perché se colgo impreparato pure te fai la fine di mio fratello! Uomo di m***a! Ti auguro di perdere un tuo caro! A presto!”.

Questo il post pubblicato sul suo profilo Facebook da Gianluca Demenego, fratello di Matteo, l’agente 31enne ucciso insieme a Pierluigi Rotta nella Questura a Trieste. Il messaggio e la dura provocazione in risposta allo chef Rubio sta facendo il giro del web e alimenta la polemica nata alla luce delle considerazioni esternate dal celebre cuoco, che intanto si difende su Twitter.

“E comunque chiudendo una per tutte il discorso, che me so rotto il c***o de voi sciacalli: sono molto più vicino io alle loro famiglie incazzandomi che voi ipocriti, ridicoli pupazzi che fingete cordoglio solo per avere voti e aumenti di stipendio e li avete condannati a morte”.

Invece, in risposta alle accuse di Salvini e Meloni, ha scritto sul suo account Twitter: “Giorgi mi dà del MISERABILE, Matte dello STUPIDO e così a cascata una serie di parassiti mi insultano sull’onda di un analfabetismo funzionale imbarazzante, abituati troppo bene da una popolazione di cacasotto raccontata da giornalisti senza palle. Vediamo chi se stanca prima”.

La replica dello chef Rubio

È attaccato da ogni fronte dopo le considerazioni fatte in merito alla sparatoria che a Trieste ha portato alla morte due agenti in servizio. Salvini, Meloni, Rita Dalla Chiesa: anche il fratello di una delle vittime è intervenuto su quanto accaduto, attaccando duramente il famoso chef, celebre anche per i toni provocatori che è solito utilizzare.

Anche questa volta, dopo l’avvertimento del fratello di Matteo Demenego, Rubio non ha perso tempo e ha replicato con l’ennesimo tweet.

“Fermate tutto: il fratello mi ha minacciato di morte, telegiornali e i giornalisti assetati di scoop che vogliono intervistarmi, un popolo alla deriva capitanato da criminali folli che gettano benzina sul fuoco. Io vi ricordo che sono morte due persone e pare che so stato io”. Con queste parole Rubio rilancia la polemica da lui stesso aizzata.

Nata a Varese, classe 1996, è laureata in Comunicazione. Collabora con Notizie.it.


Contatti:

Scrivi un commento

300

Contatti:
Asia Angaroni

Nata a Varese, classe 1996, è laureata in Comunicazione. Collabora con Notizie.it.

Caricamento...

Leggi anche