×

Bimba morta a Catanzaro: la lenta malattia che l’ha uccisa

La comunità di Simeri Crichi si stringe attorno agli avvocati Francesco Galeota e Francesca Palaia per la perdita della loro Martina, di soli 6 anni

bimba morta a Catanzaro
bimba morta a Catanzaro

Giornata di lutto per gli avvocati catanzaresi, che hanno espresso il proprio cordoglio per la perdita della collega Antonietta Mazza e della figlia degli avvocati Francesco Galeota e Francesca Palaia. La bimba morta a Catanzaro aveva solo 6 anni. La comunità di Simeri Crichi, paese di provenienza della piccola, si stringe attorno alla famiglia, che deve affrontare un immane dolore dovuto alla perdita prematura della splendida Martina. Così piccola aveva già mostrato tutta la sua forza, combattendo a lungo contro una malattia devastante, capace di spegnerla giorno dopo giorno. Dalle 16 alle 20 di giovedì 10 ottobre verrà indetto il lutto cittadino. Inoltre, nella mattinata di mercoledì mercoledì 9, il sindaco ha ordinato la chiusura di tutti gli esercizi commerciali nella suddetta fascia oraria.

Verranno alzate bandiere a mezz’asta negli edifici pubblici e vietate le attività ludico-ricreative.

Bimba morta a Catanzaro: il ricordo

La dura lotta contro la malattia era iniziata la scorsa estate. Da quel momento sono seguiti lunghi mesi di cure. Tutta la comunità ha trasmesso forza, supporto, vicinanza e affetto all’intera famiglia Galeota-Palaia. Ma a trasmettere più di tutti una serenità smisurata era proprio la piccola Martina. Così piccola e così piena di vita, non si è mai arresa e non ha mai perso il suo splendido sorriso. Ha sempre scherzato e mostrato la sua solarità. Non perdeva mai a voglia di giocare e ai suoi cari rivolgeva spesso parole dolci. La comunità della provincia di Catanzaro si stringe con amore e preghiera. attorno a due genitori straordinari

Da diverse settimane la piccola era ricoverata al Bambin Gesù di Roma.

A fare il tifo per lei, oltre a parenti e amici, c’erano i giocatori della Life Simeri Crichi, la squadra di calcio di cui Martina era l’ineguagliabile mascotte. Non perdeva neppure una partita, aveva gli occhi fissi sul campo anche nei momenti più duri, a bordo campo o seduta nell’abitacolo della sua macchina. Ogni gol era dedicato a Martina, che felice esultava e si emozionava.

I funerali si celebreranno alle ore 17.30 in piazza Martiri 1809, antistante il Municipio. Tuttavia, qualora le condizioni meteorologiche non dovessero permetterlo, la funzione si svolgerà all’interno della chiesa madre del paese. Inoltre, nella mattinata di mercoledì 9 ottobre, nelle aule della Corte d’Appello e del Tribunale di Catanzaro, è stato rispettato un minuto di raccoglimento prima dell’inizio di ogni udienza, come gesto di vicinanza nei confronti dei colleghi e genitori della piccola Martina.


Nata a Varese, classe 1996, è laureata in Comunicazione. Collabora con Notizie.it.


Contatti:

Scrivi un commento

1000

Contatti:
Asia Angaroni

Nata a Varese, classe 1996, è laureata in Comunicazione. Collabora con Notizie.it.

Leggi anche