×

Aggressione ai danni di un poliziotto, i colleghi: “Ora basta”

Aggressione contro un poliziotto a Foggia: ferito ad un braccio. I colleghi: "Servono segnali. Siamo servitori dello Stato, non servi"

aggressione poliziotto

Nuova aggressione ai danni di uomini appartenenti alle forze dell’ordine. In questo caso la vittima sarebbe un agente di polizia di Foggia, chiamato ad intervenire nei confronti di un uomo, un africano, sorpreso sul treno sprovvisto del biglietto. La storia sarebbe stata raccontata dal segretario generale dell’Fdp Polizia di Stato attraverso una lettera. Gli agenti sono esausti: “Frattura grave per un collega. É ora di dire basta. Si aspetta con le mani in mano il prossimo morto“.

Aggressione ai danni di un poliziotto

A Foggia un poliziotto ha subito assieme ad altri colleghi un’aggressione da un uomo (immigrato gambiano regolare), che stava a bordo di un treno senza biglietto” così Valter Mazzetti ha iniziato il suo racconto, spiegando poi che la vittima avrebbe riportato una frattura scomposta del braccio finendo così in ospedale.

Ancora un ferito grave tra le forze di Polizia per l’ennesima assurda violenza con cui siamo costretti a confrontarci anche in situazioni apparentemente non allarmanti. Le aggressioni al personale in divisa serpeggiano sempre più un malcontento, una preoccupazione, e un avvilimento che stanno superando il livello di guardia. Nessun servitore dello Stato verrà mai meno al proprio dovere, ma questa non può essere la scusa per ignorare bisogni e necessità, perchè è vile e ignobile. Siamo servitori dello Stato, non servi“. La richiesta è dunque quella di un segnale, un riscontro, da parte dello Stato e delle istituzioni.

Ferito con un coltello

Stando alle prime ricostruzioni operate, alcuni agenti della Polfer sarebbero intervenuti a Foggia dove un uomo è stato sorpreso a bordo di un treno senza il titolo di viaggio.

Una volta fermato, però, il soggetto li avrebbe aggrediti con un coltello. Fortunatamente gli agenti sono riusciti a difendersi e hanno immobilizzato l’uomo, risultato in possesso di regolare permesso di soggiorno, il quale è stato arrestato per resistenza, violenza e lesioni a pubblico ufficiale, interruzione di pubblico servizio e porto abusivo di armi.


Nata in provincia di Lodi, classe 1995, è laureata in "Scienze Umanistiche per la Comunicazione" all’Università Statale di Milano. Collabora con Notizie.it.


Contatti:

Scrivi un commento

1000

Contatti:
Antonella Ferrari

Nata in provincia di Lodi, classe 1995, è laureata in "Scienze Umanistiche per la Comunicazione" all’Università Statale di Milano. Collabora con Notizie.it.

Leggi anche