×

Incidente stradale a Milano, madre e figli investiti in via Canonica

Una madre e i suoi due figli sono stati investiti da uno scooter in un incidente stradale occorso a Milano.

Attimi di panico a Milano doveuna madre e i suoi due figli stati protagonisti di un incidente stradale in via Canonica. I tre stavano attraversando la strada quando intorno alle ore 18 e 10 sono stati investiti da un motorino che non è riuscito ad evitare l’impatto con la famiglia. Sono subito giunte sul posto quattro ambulanze del 118.

Incidente stradale a Milano

Stando ad una prima ricostruzione dei fatti, la madre di 48 anni stava attraversando la strada a poca distanza dalle strisce pedonali assieme al figlio di 12 anni e alla figlia di 11. Uno dei due bambini stava spingendo una bicicletta sulla strada quando assieme ai due familiari è stato investito dal motociclista, un 41enne che stava proseguendo in direzione della periferia.

Sul posto sono giunti gli uomini della Polizia Locale per effettuare i rilievi al fine di chiarire l’effettiva dinamica dell’incidente.

Via Canonica, che spesso è stata teatro di incidenti stradali, è stata contestualmente chiusa al traffico veicolare per il tempo dei sopralluoghi.

Sul posto quattro ambulanze

Allertati gli operatori del 118, sono arrivate sul posto anche quattro ambulanze per prestare soccorso alle persone coinvolte nell’incidente. I due fratelli non avrebbero fortunatamente subito gravi conseguenze dallo scontro, mentre il 41enne alla guida dello scooter sarebbe ferito, anche se non in pericolo di vita. Totalmente illesa invece la madre dei due bambini, che è riuscita ad evitare l’arrivo del motorino.

Nato a Milano, classe 1993, è laureato in "Nuove Tecnologie dell’Arte" all’Accademia di Belle Arti di Brera. Prima di collaborare con Notizie.it ha scritto per Il Giornale.


Contatti:

Scrivi un commento

1000

Contatti:
Jacopo Bongini

Nato a Milano, classe 1993, è laureato in "Nuove Tecnologie dell’Arte" all’Accademia di Belle Arti di Brera. Prima di collaborare con Notizie.it ha scritto per Il Giornale.

Leggi anche