×

Ex calciatore suicida a Macerata, si getta dal ponte e muore a 39 anni

Il 39enne Mauro Arigoni si è gettato dal ponte della ferrovia alle spalle del cimitero cittadino. L'uomo è morto poco dopo essere giunto in ospedale.

calciatore-suicida-macerata

Tragedia a Macerata, dove nella mattinata del 2 novembre un ex calciatore di 39 anni è morto suicida gettandosi dal ponte della ferrovia che si trova alle spalle del cimitero cittadino. La vittima si chiamava Mauro Arigoni ed era molto conosciuto nella città per i suoi trascorsi calcistici, che lo avevano portato a diventare vice allenatore dell’Atletico Macerata. Proprio a causa della morte di Arigoni, la partita che avrebbe dovuto svolgersi domani è stata rinviata in segno di lutto.

Ex calciatore suicida a Macerata

Arigoni si è lanciato dal ponte intorno alle ore 9 del mattino ma già nei minuti precedenti in molti avevano lanciato l’allarme vedendolo camminare nervosamente avanti e indietro lungo a poca distanza dal parapetto. Allertati dai residenti, gli uomini delle Forze dell’ordine hanno cercato di impedire che l’uomo compisse l’insano gesto ma purtroppo sono arrivati troppo tardi.

Arigoni si era già gettato dal ponte precipitando per 15 metri.


Giunta sul posto l’eliambulanza del 118 il 39enne – miracolosamente non morto sul colpo – è stato immediatamente trasportato in elisoccorso presso l’ospedale di Macerata dove però è morto poco dopo il suo arrivo proprio a causa delle ferite riportate nella caduta. Al momento il cadavere di Arigoni è all’obitorio in attesa della visita necroscopica che verrà effettuata domenica, mentre i funerali si svolgeranno lunedì 4 novembre nella Chiesa del Sacro Cuore di Macerata. L’uomo non ha lasciato biglietti d’addio ma alcuni conoscenti hanno affermato come da tempo soffrisse di un non meglio identificato malessere interiore.

Le testimonianze della tragedia

I quotidiani locali riportano inoltre alcune testimonianze di persone presenti sul luogo del suicidio di Arigoni: “Lo abbiamo visto camminare lungo il ponte, c’erano anche degli agenti della Polizia locale, perché questa mattina era in corso una celebrazione al cimitero per la commemorazione dei defunti, che hanno subito chiamato i soccorsi”.

Una residente ha invece commentato: “Ho sentito i cani abbaiare, mi sono affacciata e sono scesa. C’erano gli agenti della Polizia locale, il ragazzo respirava ancora”.

Sulla propria pagina Facebook, la squadra di calcio dell’Atletico Macerata esprime cordoglio per la scomparsa del suo ex vice allenatore: “A seguito del grave lutto occorso in mattinata la gara di oggi è rinviata. Esprimiamo con grande dolore il nostro cordoglio”.

Nato a Milano, classe 1993, è laureato in "Nuove Tecnologie dell’Arte" all’Accademia di Belle Arti di Brera. Prima di collaborare con Notizie.it ha scritto per Il Giornale.


Contatti:

Scrivi un commento

1000

Contatti:
Jacopo Bongini

Nato a Milano, classe 1993, è laureato in "Nuove Tecnologie dell’Arte" all’Accademia di Belle Arti di Brera. Prima di collaborare con Notizie.it ha scritto per Il Giornale.

Leggi anche