×

Maltempo a Venezia: sale a due il bilancio delle vittime

Due uomini hanno perso la vita a causa dell'ondata di maltempo straordinaria che ha colpito Venezia.

Uomo morto fulminato Pellestrina

Tragedia a Pellestrina, una delle lingua di terra che dividono Venezia dal mare: il picco di acqua alta registrato sulla laguna è stato fatale per un anziano di 78 anni, che è morto fulminato a causa della troppa acqua entratagli in casa. Solo qualche ora dopo, nello stesso comune, un altro anziano è stato ritrovato cadavere nella sua abitazione invasa dalla piena.

Maltempo a Venezia: due morti

Ancora non è chiara l’esatta dinamica dell’episodio, verificatosi nella tarda serata di martedì 12 novembre 2019. A causa dell’altissimo livello di acqua raggiunto nella città lagunare, nella casa dell’uomo si sarebbe verificato un cortocircuito causato, a quanto si apprende, proprio dalla marea. Il 78enne è così morto fulminato nella sua abitazione, dove si sono recati i Carabinieri per svolgere i dovuti accertamenti e chiarire esattamente cosa sia successo.

Per quanto riguarda la seconda vittima, la morte potrebbe essere sopraggiunta per cause naturali.

Maltempo Venezia: acqua alta record

L’episodio ha avuto luogo mentre in città il livello dell’acqua ha raggiunto il valore di 187 cm. Si tratta del secondo record di altezza dopo i 194 cm attestati nel 1966. Fortissime le raffiche di vento che hanno causato il rapido innalzamento, per poi far tornare gradualmente l’acqua a livelli considerati inferiori all’eccezionalità, come ha reso noto il CPSM. Intorno all’1 ha infatti informato che a Punta Salute si registravano 116cm mentre in mare 87.

L’allerta resta comunque alta anche per i giorni a seguire, soprattutto per mercoledì venerdì 15 novembre. In tale data è previsto un picco di 130 cm verso le 00:45 e uno di 140 cm alle 11:20.

Da non sottovalutare è anche la previsione relativa a mercoledì 13 novembre secondo cui l’acqua potrebbe raggiungere i 155 cm intorno alle 9:20.


Contatti:

Scrivi un commento

1000

Leggi anche