×

Maltempo a Porto Cesareo: tempesta scoperchia un’antica tomba

A Porto Cesareo il maltempo ha fatto scoperchiare una tomba presumibilmente di epoca romana prima sommersa dalla sabbia e dalle maree.

Maltempo Porto Cesareo tomba

Insieme ai danni, l’ondata di maltempo che ha coinvolto la Puglia ha consentito anche il rinvenimento di un’antica tomba nei pressi di Porto Cesareo (Lecce). A causa della violenta tempesta, questa è stata scoperchiata sul bagnasciuga di fronte a Torre Chianca, l’antica torre di vedetta della marina.

Maltempo a Porto Cesareo: rinvenuta una tomba

Gli esperti avevano già ipotizzato la presenza di una necropoli in quel punto, ora avvalorata dal ritrovamento avvenuto mercoledì 13 novembre 2019. A riportarla in superficie è stato il mare forza otto alimentato dal forte vento di scirocco.

A notare l’antica tomba, probabilmente risalente all’epoca romana, sono stati due passanti che hanno visto alcuni resti ossei sulla spiaggia. Tra questi, un teschio e ossa umane contenute nel sarcofago. Hanno subito allertato le autorità locali e sul posto sono intervenuti il personale dell’area marina protetta, del Comune e della Sovrintendenza per recuperare gli oggetti rinvenuti.

Agli esperti archeologici spetterà ora il compito di metterli al sicuro e stabilire a quale periodo storico risalgano.


Intanto a Porto Cesareo si contano i danni causati dal maltempo che, secondo una prima stima dell’amministrazione, si aggirerebbero intorno ai 5 milioni. Il sindaco Salvatore Albano ha spiegato che la priorità assoluta è mettere in sicurezza edifici pubblici e privati. Una volta che sarà riconosciuto lo stato di calamità naturale, chi ha subito gravi perdite potrà presentare richiesta di ristoro allegando materiale fotografico del prima e del dopo maltempo. Non senza le fatture delle ditte che hanno effettuato le riparazioni.


Contatti:

Scrivi un commento

1000

Leggi anche