×

Rigopiano, il Gip dispone l’archiviazione per 22 indagati

Come richiesto dal procuratore capo e dal sostituto, è stata disposta l'archiviazione per 22 indagati nella tragedia di Rigopiano.

Rigopiano archiviazione

Il Giudice per le indagini preliminari del Tribunale di Pescara, Nicola Colantonio, ha disposto l’archiviazione per 22 indagati nella processo madre relativo alla tragedia di Rigopiano, che costò la vita a 29 persone.

Archiviazione per 22 indagati su Rigopiano

Tra coloro che escono dall’inchiesta figurano anche 3 ex governatori della regione Abruzzo, ovvero Luciano D’Alfonso, Ottaviano Del Turco e Gianni Chiodi. Si aggiungono poi l’ex sottosegretario alla Giustizia Federica Chiavaroli e il funzionario della Protezione Civile Tiziana Caputi.

Fuori dal processo anche gli assessori che si sono succeduti alla Protezione Civile, ovvero Tommaso Ginoble, Daniela Stati, Mahmoud Srour, Gianfranco Giuliante e Mario Mazzocca. A seguire vi è l’ex Vicepresidente della Regione Abruzzo Enrico Paolini, l’ex direttore generale Cristina Gerardis e l’ex direttore del Dipartimento di Protezione Civile Giovanni Savini.

Nessuna responsabilità anche per Silvio Liberatore, responsabile della sala operativa della Protezione Civile, per Antonio Iovino, dirigente del servizio di Programmazione di attività della Protezione e per Vittorio Di Biase, direttore del Dipartimento opere pubbliche fino al 2015.

Stesso destino per Vincenzino Lupi, responsabile del 118.

Daniela Acquaviva, funzionaria della Prefettura di Pescara, ha visto archiviata la sua posizione in questo processo ma rimane comunque imputata nel procedimento bis per depistaggio. Aveva infatti dato poco ascolto al primo allarme dato dal ristoratore circa la valanga che stava travolgendo l’hotel.

Immediata la reazione dei familiari delle vittime, i cui legali avevano chiesto di respingere la richiesta di archiviazione. “Un colpo che fa molto male“, “Alla fine la colpa sarà di chi stava in hotel“, “Siamo stati presi in giro“. Questi sono solo alcuni dei commenti dei parenti delle 29 persone morte.


Contatti:

Scrivi un commento

1000

Leggi anche