×

Strage di Corinaldo, la Procura di Ancona chiede il giudizio immediato

Condividi su Facebook

La Procura della Repubblica di Ancona ha chiesto il giudizio immediato per i sei giovani accusati di aver provocato la strage di Corinaldo.

strage di corinaldo processo condannati

Svolta nel processo ai sei giovani accusati di aver provocato la strage di Corinaldo, per i quali nella giornata del 6 dicembre la Procura di Ancona ha richiesto il giudizio immediato. Nella strage, della quale sabato 7 ricorrerà il primo anniversario, morirono sei persone e altre duecento rimasero ferite a causa della calca dovuta alla presenza nell’aria di spray urticante, che era stato spruzzato da una banda di ragazzi con l’obiettivo di sottrarre il maggior numero di telefonini e portafogli approfittando della confusione.

Strage di Corinaldo: chiesto giudizio immediato

I sei giovani, di età compresa tra i 19 ed i 22 anni, erano già noti per aver utilizzato lo stesso modus operandi in altri locali del Paese. È stato proprio confrontando i precedenti avvenuti mesi prima della strage che grazie alle indagini le autorità sono potute risalire ai nomi dei singoli autori, tutti originari della provincia di Modena.

I componenti della cosiddetta “banda dello spray” sono stati così arrestati lo scorso 2 agosto con l’accusa di associazione a delinquere finalizzata al furto e concorso in omicidio preterintenzionale.

Al momento dell’arresto i sei furono oggetto di un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal gip del Tribunale di Ancona.

La dinamica della tragedia

La strage di Corinaldo avvenne nella notte tra il 7 e l’8 dicembre del 2018 nel locale Lanterna Azzurra di Corinaldo, in provincia di Ancona, durante un concerto del cantante trap Sfera Ebbasta.

Approfittando del locale zeppo di gente, la banda di giovani spruzzò un ingente quantitativo di spray al peperoncino con il fine di derubare quante più persone possibile nel mezzo della calca generatasi. Nella ressa però rimasero ferite 197 persone, mentre altre sei morirono schiacciate; tra queste cinque adolescenti e la madre 39enne di una di loro.

Nato a Milano, classe 1993, è laureato in "Nuove Tecnologie dell’Arte" all’Accademia di Belle Arti di Brera. Prima di collaborare con Notizie.it ha scritto per Il Giornale.


Contatti:
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:
Jacopo Bongini

Nato a Milano, classe 1993, è laureato in "Nuove Tecnologie dell’Arte" all’Accademia di Belle Arti di Brera. Prima di collaborare con Notizie.it ha scritto per Il Giornale.

Leggi anche

Entire Digital Publishing - Learn to read again.