×

Massimo Sartori aggredito dai rottweiler: ipotesi decesso per malore

Condividi su Facebook

Massimo Sartori è stato aggredito da due rottweiler della compagna: ha riportato delle ferite gravi alle braccia e alla testa.

dramma pozzonovo
dramma pozzonovo

Un uomo di 49 anni è stato aggredito dai rottweiler della compagnia ed è deceduto a causa delle gravi ferite riportate: dramma a Pozzonovo. Secondo le primissime informazioni, i due animali della donna si sarebbero accaniti sull’uomo provocandogli ferite molto gravi alle braccia e alla testa. Massimo Sartori è morto nella notte ma non sono ancora chiari i motivi del decesso. Forse un malore, forse la perdita di molto sangue o ancora l’aggressione dei sue cani. I rottweiler, un maschio di due anni e una femmina di nove, erano di proprietà della compagna. L’uomo rimasto ferito è stato immediatamente soccorso dal personale medico, ma è morto poco dopo.


Dramma Pozzonovo: aggredito da rottweiler

L’episodio si è verificato nella serata di ieri, mercoledì 11 dicembre. Un uomo di 49 anni, Massimo Sartori è stato aggredito da due rottweiler della compagna.

Il dramma è avvenuto a Pozzonovo in provincia di Padova, in via Solco, per cause ancora in fase di accertamento. I due cani, un maschio e una femmina rispettivamente di 2 e 9 anni, si sarebbero accaniti sul compagno della donna e lo avrebbero ferito alle braccia e alla testa. Il 49enne è stato soccorso in tempi rapidissimi, ma l’entità delle sue ferite lo ha portato al decesso nella notte. Dopo l’aggressione i due cani sono stati affidati ai veterinari e accompagnati al canile sanitario di Selvazzano Dentro.

Rimangono da chiarire le cause che hanno portato i cani ad aggredire un uomo conosciuto, in quanto compagno della proprietaria dei due animali. Gli inquirenti hanno aperto le indagini per verificate e accertare la dinamica di quanto accaduto.

Ipotesi: Massimo morta per malore

Massimo Sartori non sarebbe morto a causa delle ferite inferte dai due rottweiler della compagnia, ma a causa di un malore. Questo è quanto hanno ipotizzato le forze dell’ordine.

Infatti, l’uomo potrebbe essersi accasciato nel vialetto della casa isolata a causa di un malore. potrebbe aver perso sangue e i cani, che lo conoscevano bene, lo avrebbero aggredito soltanto in seguito. A chiarire la reale causa di morte sarà l’autopsia che verrà effettuata nei prossimo gironi sul corpo di Massimo.

Nata a Verona, classe 1998, studentessa universitaria presso la facoltà di "Comunicazione e Società". Prima di collaborare con Notizie.it, ha scritto per L'Arena.


Contatti:

Scrivi un commento

1000

Contatti:
Laura Pellegrini

Nata a Verona, classe 1998, studentessa universitaria presso la facoltà di "Comunicazione e Società". Prima di collaborare con Notizie.it, ha scritto per L'Arena.

Leggi anche