×

Neonato morto in culla a Siena: si ipotizza decesso per cause naturali

Un neonato di 24 mesi è stato trovato morto nella sua culla in un comune della provincia di Siena. La procura ha disposto l'autopsia sul corpo.

neonato-morto-siena

Tragica vicenda quella avvenuta ad Abbadia San Salvatore, nella provincia di Siena, dove un neonato di appena 24 giorni è morto in culla nella mattinata del 13 dicembre. Sono stati i genitori a chiamare immediatamente il 118 una volta accortisi che il bambino non respirava più, ma una volta giunti sul posto e aver tentato di rianimare il piccolo i soccorritori non hanno potuto fare altro che constatarne il decesso.

Al momento la procura di Siena ha disposto l’autopsia sul corpo del piccolo, anche se per ora prevale l’ipotesi di morte per cause naturali.

Neonato di 24 mesi morto a Siena

Oltre ai soccorritori del 118, sul luogo dove il piccolo è morto sono giunti anche gli uomini dei Carabinieri e il magistrato della procura di Siena Serena Menicucci, che ha disposto per la giornata di lunedì l’esame autoptico sul neonato al fine di stabilire l’effettiva causa di morte.

Secondo quanto riportato da una prima analisi del medico legale sul corpo del bambino non sono tuttavia stati riscontrati segni di violenza.

Stando alle informazioni trapelate sembra che il bimbo fosse nato prematuro e che avesse avuto dei problemi di salute durante la degenza trascorso presso l’ospedale di Grosseto. Il neonato era stato allattato per l’ultima volta dalla madre nella tarda serata di ieri e ritrovato privo di vita poco prima delle sette del mattino.

Sindrome da morte in culla

Considerate le circostanze del decesso, gli inquirenti stanno pertanto seguendo la pista della morte naturale e della cosiddetta sindrome da morte in culla, un fenomeno ancora oggetto di studio presso la comunità scientifica che comporta un improvviso decesso dei neonati tra il mese e l’anno di vita. Attualmente non si conoscono le cause della sindrome, ma alcune indicazioni del Ministero della Salute raccomandano di far addormentare i bambini sempre a pancia in su, con i piedi che toccano il fondo della culla e in una stanza adeguatamente riscaldata.

Contents.media
Ultima ora