×

Morto Cesare Nobile, staffetta partigiana a 14 anni

Cesare Nobile, partigiano e presidente dell'Anpi di Rozzano, si spegne all'età di 90 anni. L'eroica storia di una lotta iniziata a 14 anni.

muore cesare nobile

Muore a 90 anni Cesare Nobile, partigiano milanese e presidente dell’Anpi di Rozzano. A darne l’annuncio il presidente provinciale dell’Anpi Milano, Roberto Cenati, che ha voluto ricordare anche la recente scomparsa di Riccardo Zerba, partigiano attivo in Val d’Ossola e nel Milanese.

Addio a Cesare Nobile

Aveva 14 anni quando diventò staffetta di Milano Cesare Nobile. Figlio di una famiglia antifascista, nacque l’11 luglio 1929, poi giovanissimo – l’8 settembre 1943 – decise di impegnarsi anche lui nella lotta contro il nazifascismo, indossando le vesti partigiane. Impegnato soprattutto nel Corvetto e al Giambellino, Nobile raccontò la sua storia nel libro “Avevo 14 anni”, per Aurora edizioni nel 2017. “Lo ricordiamo affettuosamente come un uomo che instancabilmente si è impegnato per divulgare e sostenere la Carta Costituzionale ed i valori della Resistenza“, ha dichiarato il presidente dell’Anpi Roberto Cenati nel giorno della sua scomparsa.

Una vita, quella di Cesare, sempre impegnata nella lotta per la giustizia, e che lo vide nel dopoguerra, diplomato in disegno meccanico, aprire un’impresa a Rozzano, per iscriversi poi al Partito Comunista.

Gli anni Settanta e i compagni

La storia racconta che Cesare, nel Settanta, divenne amministratore comunale nella giunta di Giovanni Foglia, come assessore alla salute. Una figura da sempre presa a riferimento per la cittadinanza. Al suo cordoglio, si unisce anche quello per la scomparsa di Riccardo Zerba, altro eroe della Resistenza e protagonista della lotta al nazifascismo in Val d’Ossola e nell’area di Milano.

Zerba, scomparso domenica 15 dicembre, fu catturato e torturato dai fascisti nel carcere di San Vittore, per essere liberato solo nel 25 aprile. A seguito divenne presidente onorario dell’Anpi di Villa Cortese.

Contents.media
Ultima ora