×

Disabile torturato per divertimento: arrestati tre giovani a Cosenza

Condividi su Facebook

I Carabinieri di Cosenza hanno arrestato tre giovani di 19, 20 e 26 anni per aver torturato un disabile per puro divertimento.

disabile torturato divertimento
disabile torturato divertimento

Tre ragazzi di 19, 20 e 26 anni sono stati arrestati con l’accusa di aver torturato un disabile per puro divertimento dopo essersi introdotti nella sua abitazione contro la sua volontà. È accaduto a Corigliano Calabro, in provincia di Cosenza. Nei confronti dei giovani (che si trovano attualmente ai domiciliari) è stata eseguita un’ordinanza di custodia cautelare da parte dei Carabinieri.

Disabile torturato per divertimento

Secondo quanto emerso dalle prime indagini, sarebbero almeno due gli episodi di violenza perpetrati dai ragazzi. I reati contestati ai tre giovani sono tortura aggravata, violazione di domicilio e interferenze illecite nella vita privata della vittima – le cui generalità restano al momento ignote. Si tratterebbe di un uomo con disabilità psicofisica non meglio precisata. I ragazzi, secondo l’accisa, lo avrebbero prima schernito a parole e poi aggredito fisicamente con schiaffi e percosse.

Le violenze sono state immortalate dagli stessi giovani con i cellulari, che hanno poi condiviso il video sui propri profili Instagram.


Fondamentale per la ricostruzione dell’accaduto è stata la testimonianza di un 19enne, arrestato la settimana precedente con le stesse accuse. Sarebbe stato proprio il giovane a fornire agli inquirenti i nomi dei complici e a confermare che l’uomo è stato torturato per puro divertimento.

Un caso che ricorda il tragico episodio registrato lo scorso aprile a Manduria, in provincia di Taranto. Allora, il 66enne Antonio Stano è stato picchiato a morte da una gang formata da otto giovanissimi (di cui sei minorenni).

Nata in provincia di Monza e Brianza, classe 1994, è laureata magistrale in "Lettere moderne" presso l’Università degli Studi di Milano. Prima di collaborare con Notizie.it, ha scritto per la rivista Viaggiare con gusto.


Contatti:

10
Scrivi un commento

1000
3 Discussioni
7 Risposte alle discussioni
0 Follower
 
Commenti con più reazioni
Discussioni più accese
10 Commentatori
più recenti più vecchi
Karen Oropeza

Scusate ma invece di dare CITADINANZE AIUTO A GENTE CHE SI PUO PAGSRE UNA BADANTE …PERCHE NO DATE AIUTO A QUESTA POVERA GENTE CHE VERAMENTE A BISOGNO DI ESSERE PROTETTO . E QUESTI DELIQUENTI DOVETE PORTARE IN PIAZZA E ROMPERE A BOTTI TUTTE LE OSES CHE HANNO

Laura

Hai ragione è una vergogna

chriss

impara a scrivere e poi fare dei commenti !

Mimma

Perché offende? La persona che ha commentato è straniera!!!
Quello che manca a noi italiani è garbo e tolleranza!
Buon Natale.

Michela

Sì, ci sono errori, è vero. Ma a lei manca il rispetto e la buona educazione.

Carmelita

Cache lui é come loro razzista se fa commenti scemi su una persona straniera che ve male

Mauro

Indubbiamente lei dovrà e potrà imparare a scrivere correttamente in italiano ma tu nel fare un commento del genere in un simile contesto la maturità intellettiva non la potrai raggiungere MAI !!!!

Angela

Mi sbaglio ma gli altri sono tutti a casa….vergogna!

Ale

Si tutti a casa!!!

Silvano tartarini

Su questi fatti mi mancano le parole. Bisogna uscire da questa cultura di violenza. Subito.


Contatti:
Lisa Pendezza

Nata in provincia di Monza e Brianza, classe 1994, è laureata magistrale in "Lettere moderne" presso l’Università degli Studi di Milano. Prima di collaborare con Notizie.it, ha scritto per la rivista Viaggiare con gusto.

Leggi anche