×

Terremoto in Sicilia: sisma nella zona dell’Etna

Condividi su Facebook

Torna la paura in Sicilia: un terremoto è stato registrato questa notte nella zona del parco dell'Etna.

terremoto sicilia

Un terremoto è stato registrato in Sicilia nella notte tra martedì e mercoledì, nei pressi del Parco dell’Etna, più precisamente tra Maletto e Randazzo. La zona è molto soggetta a terremoti di forte e media intensità, ma quello di questa notte è stato nettamente avvertito dai cittadini e ha scatenato la paura. Gli esperti hanno classificato la scossa al grado 3.7.

Terremoto in Sicilia

Paura questa notte sulle pendici dell’Etna per un terremoto che ha fatto ripiombare nella panico i cittadini di Milo e dintorni. La scossa è stata registrata poco prima dell’una di questa notte e l’epicentro sarebbe stato individuato nella zona tra Maletto e Randazzo, ad una profondità di 22 km. Il sisma ha avuto una magnitudo di 3.7 ed è dunque classificato come un terremoto di media intensità. Nonostante ciò i cittadini si sono spaventati e alcuni di loro sono scesi in strada per timore di danni agli edifici.

Al momento le autorità locali non hanno riferito di crolli o persone rimaste ferite.


Seconda scossa in due giorni

Se la popolazione si è fatta prendere dalla paura è anche a causa di un’altra scossa che aveva colpito la zona solo poche ore prima. In quel caso l’epicentro era stato individuato sul versante orientale del vulcano a Milo, ad una profondità di 7 chilometri. Dunque, nonostante si sia trattato in questo caso di una scossa lieve di magnitudo 2.5, la poca profondità ha fatto sì che il terremoto venisse ampiamente avvertito dalla popolazione.

Nata in provincia di Lodi, classe 1995, è laureata in "Scienze Umanistiche per la Comunicazione" all’Università Statale di Milano. Collabora con Notizie.it.


Contatti:

Scrivi un commento

1000

Contatti:
Antonella Ferrari

Nata in provincia di Lodi, classe 1995, è laureata in "Scienze Umanistiche per la Comunicazione" all’Università Statale di Milano. Collabora con Notizie.it.

Leggi anche