×

Bomba in un centro anziani a Foggia, Conte: “Non abbassiamo la testa”

Una bomba è esplosa davanti a un centro anziani a Foggia: all'interno si trovava una donna delle pulizie, ma non è rimasta ferita.

bomba centro anziani foggia
bomba centro anziani foggia

Una bomba è esplosa all’alba davanti al centro anziani polivalente “Il sorriso di Stefano” di Foggia: nella deflagrazione una donna delle pulizie ha accusato un malore. Da quanto si apprende, infatti, la signora si trovava all’interno della struttura, ma fortunatamente non è rimasta ferita.

I medici hanno comunque trasferito la donna al pronto soccorso per effettuare gli opportuni controlli. L’intera struttura ne è uscita danneggiata, così come le auto che si trovavano in zona. Il centro nel quale è avvenuta l’esplosione è di proprietà del gruppo “Sanità più”. Infine, il 3 gennaio scorso nella stessa struttura si era verificato un altro attentato dinamitardo.

Il commento del premier Conte

Giuseppe Conte ha commentato l’attentato dinamitardo di Foggia con un messaggio su Twitter: “Lo Stato e i cittadini di Foggia non abbassano la testa.

Gli inquirenti sono al lavoro e non daremo tregua a chi pensa, con la violenza, di esiliare legalità, libertà e giustizia. Vinceremo insieme questa battaglia“.

Annapaola Porzio, invece, ha commentato l’accaduto così: “Noi reagiremo di fronte a queste persone che pensano di potersi appropriare della nostra vita.

Provvedimenti già ci sono stati ed il ministro dell’Interno è stato molto chiaro: la reazione dello Stato sarà ancora più forte e la presenza sarà ancora più determinata. Speriamo nella presenza e nella reazione della società civile”.

Indagini in corso, ultime novità

A piazzare la bomba all’esterno del centro polivalente di Foggia sarebbe stata una persona incappucciata. Questo è quanto emerso dalla visione delle immagini registrate dalle telecamere di sicurezza della struttura sanitaria.

bomba foggia centro anziani

Foggia, bomba al centro anziani

A poche ore dall’arrivo del commissario straordinario del Governo per il coordinamento delle iniziative antiracket e antiusura Annapaola Porzio, a Foggia è esplosa una bomba davanti al centro anziani. Nella deflagrazione, avvenuta all’alba di giovedì 16 gennaio, una donna ha accusato malore. La signora si trovava infatti all’interno della struttura e stava effettuando delle pulizie. I medici e le ambulanze del 118 hanno raggiunto in tempi rapidissimi via Vincenzo Acquaviva, all’altezza del civico 37, luogo esatto dell’esplosione. La struttura colpita è Il Sorriso di Stefano, un centro sociale polivalente per persone anziane autosufficienti. Nell’attentato dinamitardo la saracinesca è stata danneggiata così come le auto che si trovavano in sosta davanti al centro. Sono giunti sul luogo dell’esplosione anche la Polizia Scientifica e i vigili del fuoco.

?aH4K4i4HVh3IkmflgkbLfhAlsLhLfhnKGkZmMk3gXgtlomrKQk5i0I6hqI8k1JejwJTKJJ1KKkzmHHkMtKAmHlKktJhKOLBhiJjJJFagCGzKRHNjYh8joG4h7Kzi2i7lRKggRj5hgmbm9m7JUMQLPkeh5lMgAgUL4i2mnmGh0LdH3igjWjaI6K9ikmOhjlHlshRmdH2IxgThuH7h6HdGPmfhqJoJqJahoGDPsTvI181v1c11Il 3 gennaio scorso, il fratello del proprietario del centro aveva subito un altro attacco dinamitardo: una bomba era esplosa davanti alla sua Range Rover in via D’Aragona.

Contents.media
Ultima ora