×

Roma, Antonella muore a 23 anni: era mamma di un bimbo di 3 anni

Condividi su Facebook

Una ragazza di 23 anni, Antonella Brunella, è morta nella notte tra mercoledì e giovedì molto probabilmente per colpa di una overdose

Antonella mamma

È davvero terribile la notizia che arriva da Roma, dove una ragazza di 23 anni, Antonella Brunella è morta nella notte tra mercoledì e giovedì molto probabilmente per colpa di una overdose. Restano comunque da accertare le reali dinamiche del decesso.

Antonella era mamma di un bimbo di tre anni

Mamma di un bambino di tre anni, la giovane Antonella Brunella è morta all’ospedale Vannini d Roma molto probabilmente stroncata da una overdose. Non sono ancora chiare le dinamiche che hanno portato al decesso della ragazza, con gli inquirenti che stanno continuando ad indagare su un suo amico trentenne che l’ha portata in auto al pronto soccorso sulla Casilina. In tal senso, a scopo preventivo, gli inquirenti hanno sequestrato sia l’auto che lo smartphone dell’uomo. In base alle prime indiscrezioni, sembra che la ragazza sia stata stroncata da una overdose.

Al momento non si conoscono le reali dinamiche della vicenda.

Le sorelle della ragazza, sulle pagine del Messaggero, hanno quindi rivolto un appello disperato: “Nostra sorella aveva avuto tanti problemi, ma era buona, si fidava, era angosciata perché non le facevano vedere il figlio in casa famiglia. Ci aveva chiamato la sera prima dicendo che sarebbe andata a ballare al Forte Prenestino, invece non è mai tornata. E solo chi era con lei sa cosa le è successo e forse avrebbe potuto salvarla”. Per poi aggiungere: “Quell’uomo che l’ha portata in ospedale e che era con lei, ci ha dato tre versioni discordanti . Ci ha detto prima che era con lei e un altro amico e che poi l’avevano persa di vista; che si erano addormentati insieme in auto, che quindi si è accorto che era fredda e l’ha portata in ospedale; infine che l’aveva vista bere una boccetta e mezzo di Rivotril e che non stava già tanto bene.

Insomma: qual è la verità?”.

In attesa di scoprire cosa ha comportato la morte della giovane Antonella Brunella, lo stesso uomo, sempre sul Messaggero, ha affermato: “Dovevo vedere Antonella alle 23 a Termini, invece non si è presentata. Non eravamo al Forte, perché non c’era serata”. Antonella, a quanto pare, “era con un amico, non so come sia arrivata al giardino Tuscolo. Io stavo tornando a casa in auto, ho visto il corpo di una ragazza per terra. Ho proseguito per qualche chilometro, ci ho ripensato e sono tornato indietro. Era nel fosso, rantolava, forse gli ultimi respiri. Ho fatto solo una cavolata: non chiamare il 118 e caricarla in macchina. E ora la sua famiglia ce l’ha con me, ma ad Antonella volevo bene, era come una sorella, stavamo per affittare una casa“.

Scrivi un commento

1000

Leggi anche