×

Anziano trovato morto a Benevento: badante l’ha abbandonato in strada

Condividi su Facebook

Ad abbandonare un anziano trovato morto a Benevento è stata la badante che lo accudiva da 12 anni: la donna ha confessato i motivi del gesto.

Anziano trovato morto benevento

Una donna di 64 anni è stata arrestata nel corso delle indagini sull’anziano trovato morto davanti ad un ospedale di Benevento. Stando a quanto analizzato dagli inquirenti tramite le telecamere di videosorveglianza, l’avrebbe abbandonato in strada avvolto in una coperta.

Anziano trovato morto a Benevento

Le accuse a lei rivolte sono di abbandono di incapace e occultamento di cadavere, anche perché secondo il pm, negli anni in cui avrebbe dovuto prendersi cura dell’uomo l’avrebbe tenuto denutrito e in condizioni igieniche precarie. Il corpo dell’80enne, trovato nella notte tra il 15 e il 16 febbraio 2020, non aveva segni di violenza sul corpo. Questo lascia pensare che sia morto per cause naturali, ma sembra evidente che qualcuno lo abbia scaricato per strada.

Analizzando le telecamere, gli investigatori hanno ricostruito quanto successo.

Una donna a bordo di una Volkswagen Lupo di colore verde era arrivata nella piazzola di via Pacevecchia. Qui aveva adagiato il corpo a terra e, dopo averlo avvolto con una coperta, era ripartita. Grazie alle immagini che hanno mostrato la targa della vettura, la Squadra Mobile di Benevento ha rintracciato la sua proprietaria che si è rivelata essere proprio la badante che accudiva l’anziano da 12 anni.


La donna è stata sottoposta a interrogatorio dal sostituto procuratore Marilia Capitanio e in presenza del suo avvocato, il legale Gerardo Giorgione. Ha spiegato di aver compiuto il gesto per esprimere l’ultima volontà dell’anziano. Costui, stando al suo racconto, le avrebbe infatti detto che, una volta morto, non avrebbe dovuto farsene carico ma avrebbe potuto lasciare il suo corpo dove meglio credeva.

L’unica cosa che non doveva fare era avvisare i familiari.

Per questo ha agito in questo modo, non pensando di compiere un reato. Non si esclude che le autorità dispongano una perizia psichiatrica.

Nata in provincia di Como, classe 1997, frequenta la facoltà di Lettere presso l'Università degli studi di Milano. Collabora con Notizie.it


Contatti:

Scrivi un commento

1000

Contatti:
Debora Faravelli

Nata in provincia di Como, classe 1997, frequenta la facoltà di Lettere presso l'Università degli studi di Milano. Collabora con Notizie.it

Leggi anche