×

Coronavirus: il ringraziamento della figlia di un’operatrice sanitaria

Condividi su Facebook

La figlia di un'operatrice sanitaria impegnata a contrastare il coronavirus ha voluto pubblicare un tweet di gratitudine per gli addetti ai lavori.

coronavirus
coronavirus

La figlia di un’operatrice sanitaria impegnata a contrastare il coronavirus all’ospedale di Codogno ha voluto pubblicare un messaggio su Twitter, sensibilizzando tutti sulle responsabilità che gravano sugli addetti ai lavori.

Coronavirus, il tweet di una figlia

È di ieri la notizia del primo caso di contagio da coronavirus registrato in Lombardia. Un 38enne di Codogno (Lodi) è stato diagnosticato positivo al virus e ora è in terapia intensiva. In totale si contano 8 contagi nella struttura, tra cui 5 dipendenti e 3 pazienti.

I medici e tutto il personale ospedaliero stanno lavorando incessantemente da ore per cercare di contenere il virus, affinché non si trasmetta all’esterno, e qualcuno per una volta ha voluto mettersi nei panni dei vari operatori sanitari. Su twitter la figlia di un’operatrice dell’ospedale ha voluto sensibilizzare la gente, invitando tutti a ringraziare queste persone per ciò che stanno facendo: “Mia mamma lavora nel pronto soccorso di Codogno dove è stato questo signore.

Non sapete quanto fa male sapere che lei e tutti i suoi colleghi dovranno stare in isolamento per 15 giorni. Chi fa questo lavoro va ringraziato ogni giorno per ciò che fa“.

Gli aggiornamenti

Sono in aumento i casi accertati tra Lombardia e Veneto. Due finora le vittime, un pensionato del padovano e una donna di Casalpusterlengo, collegati a Codogno. Intanto si sono registrati nelle ultime ore due nuovi casi anche a Como e Cremona. Intanto a Lodi chiusi uffici pubblici e aziende, scuole e attività commerciali e Trenord ha annunciato che tutte le corse sono sospese nella zona messa in quarantena.


Contatti:

Scrivi un commento

1000

Leggi anche