×

Coronavirus, morta una donna in Lombardia: le vittime salgono a due

Condividi su Facebook

Una donna di 75 anni è morta in Lombardia a causa del coronavirus, si tratta del secondo decesso di questo tipo nel nostro Paese.

coronavirus-morta-donna

Dopo il 77enne deceduto in Veneto nella tarda serata del 21 febbraio, una donna di 75 anni è morta in Lombardia nella mattinata di sabato 22 a causa delle conseguenze del coronavirus. Al momento non sono noti ulteriori dettagli sul caso, se non che la paziente faceva probabilmente parte del cosiddetto focolaio di Codogno essendo transitata per il pronto soccorso dov’era ricoverato anche il paziente uno. Si tratta del secondo decesso in Italia legato al virus.

Coronavirus, morta donna in Lombardia

Secondo le pochissime informazioni trapelate in questo momento la donna, residente a Casalpusterlengo, sarebbe stata ricoverata in ospedale con una polmonite in atto, ma non è chiaro se avesse ulteriori patologie respiratorie pregresse. Una condizione che invece affliggeva l’anziano deceduto all’ospedale di Schiavona, contagiato assieme al 68enne che al momento si trova ancora ricoverato presso la struttura ospedaliera di Padova.

Stando ad un’indiscrezione sembrerebbe inoltre che la donna lombarda stesse attendendo i risultati delle analisi per il coronavirus, ma è deceduta prima che queste potessero giungere in ospedale ed il test è stato pertanto eseguito post mortem dai medici.

Al momento in Lombardia i contagi accertati sono 27, tra cui la donna appena deceduta, mentre in Veneto si è aggiunto un altro infetto a Dolo, in provincia di Venezia.

Le dichiarazioni di Conte

Nel frattempo, al termine della riunione straordinaria alla Protezione Civile, il Presidente del Consiglio Giuseppe Conte ha illustrato le misure messe in atto fino a questo momento per il contenimento del virus: “Rassicuriamo tutta la popolazione. Al momento abbiamo messo in quarantena tutte le persone che sono venute in contatto con i casi certificati positivi. Siamo convinti che il servizio sanitario nazionale sia all’altezza di questa sfida”.

Nato a Milano, classe 1993, è laureato in "Nuove Tecnologie dell’Arte" all’Accademia di Belle Arti di Brera. Prima di collaborare con Notizie.it ha scritto per Il Giornale.


Contatti:

Scrivi un commento

1000

Contatti:
Jacopo Bongini

Nato a Milano, classe 1993, è laureato in "Nuove Tecnologie dell’Arte" all’Accademia di Belle Arti di Brera. Prima di collaborare con Notizie.it ha scritto per Il Giornale.

Leggi anche