×

Coronavirus in Italia, oltre 150 casi: un morto in Lombardia, 3 infetti in Trentino

Condividi su Facebook

Nuovi casi di Coronavirus in Italia: in Lombardia i casi salgono a oltre 100 tra cui quattro, per la prima volta, nella zona di Bergamo.

coronavirus

Continuano ad aumentare i casi di Coronavirus in Italia. 112 di essi si trovano in Lombardia tra cui i primi quattro contagi in provincia di Bergamo e il secondo morto nella Regione. Si tratta del terzo sul suolo nazionale. Nel frattempo l’epidemia ha raggiunto anche il Trentino.

Coronavirus: revocato blocco treni Italia-Austria

Le ferrovie austriache avevano deciso di bloccare tutti i treni da e per l’Italia a causa della diffusione del Coronavirus. Questo quanto riferito: “Al momento non è possibile viaggiare attraverso il Brennero in nessuna delle direzioni a causa di un divieto ufficiale dalle autorità“.

Intanto un treno proveniente dall’Italia era fermo alla frontiera perché a bordo ci sarebbero stati due casi sospetti di coronavirus. Dopo poco hanno però comunicato che il trasporto ferroviario riparte regolarmente.

Coronavirus in Veneto: nessun nuovo caso

Si conclude positivamente la giornata di domenica 23 febbraio 2020 per il Veneto. Il Presidente Luca Zaia ha annunciato che la Regione non ha registrato alcun nuovo contagio da coronavirus. Queste le sue parole: “25 erano stamattina, 25 sono stasera.

Abbiamo adottato delle misure straordinarie, difficili da affrontare e forse da digerire perché incidono sulla vita quotidiana di milioni di cittadini. Ma l’abbiamo fatto perché abbiamo a cuore la salute dei veneti“.

Coronavirus a Milano: due nuovi casi

Continuano ad aumentare i contagi in Lombardia: un medico del Policlinico di Milano è risultato positivo al test così come un dipendente Unicredit. Il primo presentava sintomi da polmonite da diversi giorni ed era ricoverato all’ospedale Sacco.

In via precauzionale si effettueranno test sul personale venuto a contatto con lui.

Coronavirus in Trentino: primi tre casi

Il coronavirus è arrivato anche in Trentino: il presidente Fugatti ha precisato che si tratta di una famiglia lombarda composta da tre individui che alloggiava nella regione. Sono tutti in buone condizioni e si sta predisponendo il loro trasporto in Lombardia.

Coronavirus a Pavia: quarto contagio

In provincia di Pavia si è registrato il quarto caso di persona positiva al coronavirus.

Si tratta di un uomo di 58 anni di Garlasco, che si aggiunge alla coppia di medici di Pieve Porto Morone e al pensionato di 78 anni. Passato dal Pronto Soccorso dell’ ospedale di Vigevano ha subito un trasferimento al reparto di malattie infettive del San Matteo di Pavia. Nel medesimo vi sono anche gli altri tre contagiati pavesi.

Coronavirus a Cremona: morto un paziente

Terzo caso in Italia e secondo in Lombardia di persone morte e positive al coronavirus. Si tratta di un individuo ricoverato a Cremona nel reparto di oncologia. Non è ancora chiaro se la causa del decesso sia dovuta alla contrazione dell’infezione.

Coronavirus in Emilia-Romagna: scuole chiuse

Dopo Lombardia, Veneto e Piemonte, anche l’Emilia-Romagna ha optato per la chiusura di scuole e università. In totale sono 9 i casi di contagio da coronavirus registratisi nella Regione.

Blocchi agli ingressi nei comuni focolaio

In ottemperanza al decreto legge uscito dal Consiglio dei Ministri straordinario di sabato 22 febbraio 2020, le forze dell’ordine preposte stanno avvisando gli automobilisti in entrata nei comuni del lodigiano che, dopo l’ingresso, non potranno più uscire. E’ iniziata ufficialmente l’operazione di filtraggio alla cosiddetta zona rossa.

Sospese lezioni all’Università di Genova

Per fronteggiare l’emergenza e ridurre al minimo i contatti interpersonali l’Università di Genova ha disposto la sospensione delle lezioni a partire da lunedì 24 febbraio 2020.

Stop sbarchi a Ischia per Lombardi e Veneti

L’isola di Ischia aveva disposto il divieto di sbarco per i cittadini residenti in Lombardia e Veneto e per quanti vi avessero soggiornato negli ultimi 14 giorni per cercare di limitare la diffusione del coronavirus. L’ordinanza firmata dai sindaci dei comuni e che prevedeva lo stop fino al 9 marzo 2020 è però stata annullata dal Prefetto di Napoli.

Coronavirus nella bergamasca: primi 4 casi

Salgono a 995 i casi di coronavirus registratisi in Lombardia: per la prima volta quattro persone sono risultate positive in provincia di Bergamo. Due nel Pronto Soccorso di Alzano Lombardo, un paziente e un infermiere, e gli altri due a seriate e Bergamo. La prefettura della cittadina ha immediatamente convocato un vertice straordinario.

Coronavirus in Lombardia: messe sospese

In ottemperanza all’ordinanza emanata dal Presidente Attilio Fontana, le funzioni religiose in tutta la Lombardia sono state sospese. Allo stesso modo tutti gli oratori, essendo centri di aggregazione che possono facilitare la diffusione del virus, subiranno chiusura.

Coronavirus: scuole chiuse

Per fronteggiare l’emergenza, Piemonte, Lombardia e Veneto hanno disposto la chiusura delle scuole di ogni ordine e grado per la settimana che va dal 24 febbraio al 1 marzo 2020. Friuli Venezia-Giulia ed Emilia-Romagna hanno invece sospeso soltanto le attività degli atenei universitari che non effettueranno lauree, esami o conferenze programmate.

Coronavirus in Emilia-Romagna: 9 casi

Nuovi casi di contagio in Emilia-Romagna, in particolare a Piacenza. Dopo i tre confermati sabato 22 febbraio 2020 altre 6 persone sono risultate positive ai test. Si tratta di cinque piacentini e un uomo residente in provincia di Lodi, focolaio dell’epidemia. Tra loro ci sono anche due medici e un infermiere dell’ospedale cittadino.

Coronavirus in Valtellina: positivo 17enne

Tornato a casa venerdì sera, nella mattinata di sabato un 17enne residente in un paese della Valtellina, ma che studia a Codogno, ha iniziato ad avvertire i primi sintomi del Coronavirus, tra cui febbre alta. I genitori, subito allarmati dalla situazione, hanno prontamente contattato il 112 e attorno alle ore 12 l’ambulanza è giunta sul posto per prelevare i campioni necessari allo svolgimento delle analisi. Quest’ultimi sono stati inviati presso le strutture specializzate di riferimento per accertare se il ragazzo sia affetto o meno da Coronavirus. In seguito al test con tampone, quindi, è stato constatato il contagio del 17enne della Valtellina con frequentazioni a Codogno e nel frattempo si continuano a svolgere ulteriori verifiche in corso.

Coronavirus a Torino: nuovi casi

Altri due casi constatati anche a Torino e sono pertanto da aggiornare i dati forniti dal capo della protezione civile nominato commissario straordinario contro l’emergenza, Angelo Borrelli. Le persone contagiate dal Coronavirus in 5 regioni, infatti, sono al momento 78: 55 di loro sono in Lombardia, 16 in Veneto, 2 in Emilia Romagna, 1 nel Lazio (la moglie del cinese ancora ricoverato e il ricercatore italiano, ricordiamo, sono stati curati e dimessi) e 3 in Piemonte. Due le persone morte, mentre una persona è stata dimessa allo Spallanzani.

Coronavirus bilancio 23 febbraio, oltre 100 casi

Salgono a più di 100 i contagi. È quanto emerge dall’aggiornamento fornito dal govenatore della Lombardia Attilio Fontana, il quale ha confermato che 89 sono i casi accertati in regione aiquali si sommano quelli in Veneto e Piemonte. L’ultimo caso è un ragazzo giovane in Valtellina. Aggiungendo che “Il punto di riferimento resta però il focolaio iniziale, quello di Lodi. A livello nazionale siamo sopra i 100”. Resta da capire chi possa essere il paziente 0: gli esami sul primo sospetto hanno dato esito negativo. E così quelli effettuati sugli 8 cittadini di origine cinese in Veneto.

Tutti i comuni in quarantena

Sono undici i comuni del lodigiano (Lombardia) e del Veneto in quarantena, interessati dai provvedimenti delle autorità e dal decreto del governo, per impedire la diffusione del virus. Di seguito i paesi che non è permesso raggiungere e dai quali almeno per quindici giorni non si potrà uscire: Vò Euganeo, Codogno, Castiglione d’Adda, Casalpusterlengo, Fombio, Maleo, Somaglia, Bertonico, Terranova dei Passerini, Castelgerundo e San Fiorano.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Leggi anche

Entire Digital Publishing - Learn to read again.