×

Coronavirus, rubati dispenser di igienizzante all’ospedale di Rieti

La psicosi da coronavirus colpisce ancora, rubati i dispenser di gel igienizzante nell'ospedale di Rieti

I dispenser di gel igienizzante
All'ospedale de Lellis di Rieti degli incivili hanno rubato i dispenser di igienizzante

Atto ignobile all’ospedale de Lellis di Rieti, degli incivili in preda alla psicosi da coronavirus hanno rubato dei dispenser di gel igienizzante. I dispenser erano 100 in tutta la struttura, almeno la metà sono stati rubati.

Coronavirus, rubati dispenser all’ospedale di Rieti

Con l’emergenza coronavirus c’è anche chi ha deciso di rubare all’interno dell’ospedale di Rieti. Nella mattinata del 24 febbraio, all’ospedale de Lellis sono stati rubati più di cinquanta dispenser di gel igienizzante mentre sul web i prezzi per il prodotto schizzano alle stelle. Nei giorni scorsi la direzione aveva deciso di installare i dispenser nei vari locali dell’ospedale.

Sono stati gli stessi vertici dell’Asl a sporgere la denuncia.

I dispenser rubati erano tutti posizionati in angoli dell’ospedale “bui”, più nascosti e non controllati da videocamere. La direzione gli aveva posizionati all’ingresso, all’interno dei reparti, ambulatori e corridoi per permettere a tutti di disinfettarsi le mani.

Dopo la denuncia dei vertici dell’Asl i dispenser non rubati nelle ultime ore del 24 febbraio sono stati protetti da fascette utili a evitare possibili furti futuri. Nella stessa giornata sono risultati negativi i tre casi sospetti nel napoletano.

A Como nel frattempo è stata confermata la settimana vittima da Covid-19, è un 62enne originario di Castiglione d’Adda.

Gli esperti hanno suggerito di usare il più possibile il disinfettante e di lavarsi le mani frequentemente ma c’è anche chi ha deciso di indossare mascherine protettive, Fendi le ha messe in vendita in seta a 190 euro.

Contents.media
Ultima ora