×

Coronavirus, quarta vittima in Italia: è un uomo di 84 anni di Bergamo

Condividi su Facebook

Un uomo di 84 anni è la quarta vittima per coronavirus registrata in Italia: era ricoverato all'ospedale di Bergamo.

Coronavirus Marche

La quarta vittima per coronavirus in Italia è un uomo di 84 anni ricoverato presso l’ospedale “Papa Giovanni XXIII” di Bergamo. Da quanto si apprende il paziente si trovava nella struttura per patologie pregresse ma sarebbe morto a causa del Covid-19. In attesa del bollettino del commissario Angelo Borrelli, le persone contagiate in Italia sembrano aver superato 150 casi. Dopo la Corea del Sud e la Cina, infatti, l’italia è il terzo Paese al mondo per numero di pazienti infetti.

Coronavirus, quarta vittima in Italia

Continua a dilagare in Italia l’epidemia di coronavirus: la quarta vittima è un uomo di 84 anni che si trovava ricoverato a Bergamo. Dopo il primo decesso a Padova, dove è morto Adriano Trevisan, e gli altri due casi nel lodigiano e a Crema, arriva anche il quarto decesso.

In tutti i casi, precisiamo, si tratta di persone anziane che avevano già alcuni problemi di salute pregressi. Anche quest’ultimo caso, infatti, era ricoverato da tempo all’ospedale ed è deceduto con l’aggravarsi della sintomatologia. La donna morta a Crema era Angela Denti Tarzia. “È una signora anziana che era ricoverata in oncologia all’ospedale di Crema con una situazione molto compromessa”, aveva spiegato l’assessore lombardo al Welfare, Giulio Gallera. Ancor prima di Angela, sempre in Lombardia, era stato registrato il decesso di Giovanna Carminati, una donna di Casalpusterlengo di 77 anni. La vittima era stata al pronto soccorso dell’ospedale di Codogno dove si era recato anche il paziente uno. Giovanna aveva una polmonite.

In Italia, secondo l’ultimo bollettino, sarebbero oltre 200 i casi di contagio confermati.

La Lombardia ha iniziato da lunedì 24 febbraio a limitare gli spostamenti e gli assembramenti. Le scuole e le università rimangono chiuse fino al 1 marzo, così come il Duomo di Milano, i musei e i luoghi aperti al pubblico. Annullate le manifestazioni e le attività sportive. Il governatore Attilio Fontana ha dichiarato: “Aspettiamo di vedere gli esiti dei provvedimenti presi ieri che daranno un contributo a rallentare e interrompere” il contagio. “Nessuno – ha poi aggiunto – pensava che fosse così aggressiva la diffusione”.

Nata a Verona, classe 1998, studentessa universitaria presso la facoltà di "Comunicazione e Società". Prima di collaborare con Notizie.it, ha scritto per L'Arena.


Contatti:

Scrivi un commento

1000

Contatti:
Laura Pellegrini

Nata a Verona, classe 1998, studentessa universitaria presso la facoltà di "Comunicazione e Società". Prima di collaborare con Notizie.it, ha scritto per L'Arena.

Leggi anche