×

Coronavirus, supermercati vuoti: sugli scaffali solo penne lisce

Condividi su Facebook

L'ironia social si è scatenata per l'unico prodotto rimasto invenduto dopo che i supermercati sono stati svaligiati per il Coronavirus.

penne lisce

L’allarme per il Coronavirus ha provocato fenomeni d’allarme generalizzato e molte persone hanno riempito i carrelli della spesa cercando di accaparrarsi beni di prima necessità e saponi igienizzanti. Unico prodotto che sarebbe rimasto invenduto sopra a molti scaffali sono le penne lisce, e il fatto ha scatenato l’ironia dei social.

Coronavirus: supermercati svuotati

Sui social l’argomento Coronavirus è largamente dibattuto e mentre qualcuno consiglia di attenersi al buon senso seguendo i consigli degli istituti sanitari e del governo, in tanti si sono lasciati prendere dal panico andando a svuotare i supermercati. Tra i prodotti più acquistati vi sono ovviamente i beni di prima necessità (acqua, pasta, scatolame) ma anche saponi igienizzanti per le mani (per contenere l’epidemia è molto importante lavarle accuratamente).

Unico prodotto che, secondo i social, sarebbe rimasto invenduto, sono le “penne lisce” ovvero la pasta senza zigrinature. Il motivo? Secondo alcuni consumatori sono quelle meno amate in generale. Per una volta il virus non c’entra nulla.

Non è l’unico episodio ironico segnalato dai social riguardante il Coronavirus, e su di essi non sono neanche mancate numerose polemiche: Chef Rubio, Elettra Lamborghini e altri volti noti del piccolo schermo hanno lanciato messaggi provocatori contro coloro che abbiano preso sul serio l’emergenza senza badare invece alle comuni norme dettate dal buonsenso. Nelle regioni del nord, maggiormente colpite dall’epidemia, fino al 1° marzo resteranno chiuse scuole, teatri e musei.


Contatti:

Scrivi un commento

1000

Contatti:

Leggi anche