×

Coronavirus, spacciatrice evita il carcere: proveniva dalla zona rossa

Condividi su Facebook

Una spacciatrice di 71 anni è riuscita ad evitare il carcere perché prima dell'arresto era stata nella zona rossa di Lodi focolaio del coronavirus.

coronavirus-spacciatrice-carcere

Curiosa vicenda giudiziaria quella che arriva dalla provincia di Lecco, dove un’anziana spacciatrice 71enne è riuscita ad evitare il carcere perché prima di essere arrestata aveva transitato nel territorio del lodigiano, all’interno della zona rossa del coronavirus. La donna, residente a Bollate, era stata infatti fermata da una pattuglia della Guardia di Finanza nei pressi del comune di Suello, dove era stata trovata in possesso di ben un chilo e mezzo di cocaina. A seguito dei controlli effettuati nell’infermeria del carcere di Como però, la 71enne è stata condotta in quarantena agli arresti domiciliari.

Coronavirus, spacciatrice evita il carcere

La donna si trovava a bordo della sua automobile assieme al compagno di quattro anni più giovane, mentre percorrevano la superstrada 36 tra Monza e Lecco, quando sono stati fermati dagli agenti della Guardia di Finanza di Lecco che hanno voluto ispezionare la vettura notando un visibile nervosismo nel comportamento dei due occupanti.

Una volta ispezionato il veicolo è stato infatti trovato il chilo mezzo di cocaina purissima, che secondo i militari sarebbe bastato per la realizzazione di circa 10mila dosi dal valore di 300mila euro.

Condotta nel carcere Bassone di Como, la donna è stata visitata dal medico della struttura che domandandole dei suoi spostamenti degli ultimi giorni è riuscito a scoprire un suo transito all’interno della zona rossa del coronavirus nel lodigiano, dov’è presente il maggior numero di contagi. La 71enne aveva fatto visita a delle persone in provincia di Lodi e per questo è stata immediatamente disposta la quarantena nei suoi confronti, misura che sta attualmente scontando agli arresti domiciliari.

Nato a Milano, classe 1993, è laureato in "Nuove Tecnologie dell’Arte" all’Accademia di Belle Arti di Brera. Prima di collaborare con Notizie.it ha scritto per Il Giornale.


Contatti:

Scrivi un commento

1000

Contatti:
Jacopo Bongini

Nato a Milano, classe 1993, è laureato in "Nuove Tecnologie dell’Arte" all’Accademia di Belle Arti di Brera. Prima di collaborare con Notizie.it ha scritto per Il Giornale.

Leggi anche