×

Coronavirus, molti i denunciati in Italia per violazione del decreto

Malgrado il decreto anti coronavirus imponga di rimanere a casa sono molti i denunciati in Italia per violazione.

coronavirus italia denunciati violazione decreto
coronavirus italia denunciati violazione decreto

In poche ore si registrano già numerosi cittadini denunciati in Italia per la violazione del decreto che, a causa dell’emergenza coronavirus, chiede a tutti di non uscire di casa. Il messaggio nella maggior parte dei casi sembra essere arrivato ai cittadini, anche se va detto continuano ad esserci molti trasgressori.

A Milano ben 10 persone sono state denunciate perchè sorprese a festeggiare una laurea in un’area verde. Stesso destinato anche per ben 48 persone di Porto Empedocle, in provincia di Agrigento, che stavano prendendo parte ad un corteo funebre. Anche a Invorio, in provincia di Novara arrivano le denunce per 10 maestre che hanno deciso di vedersi a scuola per una riunione.

Coronavirus, numerosi denunciati in Italia

Nella maggior parte degli episodi descritti le segnalazioni arrivavano da parte di altri cittadini, indispettiti dalla totale mancanza di senso civico. Il dpcm del 9 marzo è molto chiaro in merito agli spostamenti e prevede che ci si possa muovere solo in 3 casi: per recarsi a lavoro, per compravate esigenze (come fare la spesa) e per motivi di salute. Per tutto il resto è necessario rimanere a casa evitando così che più persone entrino a contatto tra di loro.

Pub e palestre denunciate

L’ordinanza prevede anche la chiusura, ora totale, di pub, bar e ristoranti, ma in questo caso non sono mancati coloro che hanno provato a venire meno alle regole. A Torino in Piazza Vittorio sono stati denunciati ben 10 locali pubblici che non rispettavano le disposizioni, mentre a Roma il controlli fatti la scorsa notte nelle zone solitamente dedicate alla movida hanno portato a due denunce per inottemperanza alla chiusura, una nel quartiere di San Lorenzo e l’altra a due passi dalla centralissima via del Corso.

Denunciato anche il proprietario di un circolo ricreativo a Signa, in provincia di Firenze, e chiusa una palestra in provincia di Monza, che era stata correttamente chiusa, ma nella quale nella notte sono stati scoperti il proprietario e due amici intenti ad allenarsi.

Nato a Latina nel 1991, è laureato in Economia e Marketing. Dopo un Master al Sole24Ore ha collaborato con TGcom24, IlGiornaleOff e Radio Rock.


Contatti:
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:
Riccardo Castrichini

Nato a Latina nel 1991, è laureato in Economia e Marketing. Dopo un Master al Sole24Ore ha collaborato con TGcom24, IlGiornaleOff e Radio Rock.

Leggi anche

Articoli Correlati

Contents.media
Ultima ora