×

Coronavirus, Gallera: “Ci aspettiamo che i contagi rallentino, ma non è finita”

La speranza dell'assessore al Welfare della Regione Lombardia Giulio Gallera è che i contagi entro al prossima settimana rallentino.

coronavirus-gallera-lombardia

Potrebbe essere una settimana decisiva quella del 16 marzo: secondo l’assessore al Welfare della Regione Lombardia, Giulio Gallera, potremmo registrare meno contagi da coronavirus. Infatti, i primi risultati delle misure adottate dal governo non dovrebbero tardare ad arrivare, nonostante le molte violazioni alle norme.

“Ci aspettiamo entro una settimana di vedere quella dannata curva dei contagi calare o almeno rallentare – ha affermato Gallera -. Abbiamo disperato bisogno di un’inversione di tendenza – ha comunque confessato -, ma la battaglia non sarà finita lì. Sarà una maratona”.

Coronavirus, Gallera sui contagi

La situazione negli ospedali della Lombardia è critica: i contagi da coronavirus continuano ad aumentare e i posti letto scarseggiano. “Stiamo cercando di resistere, negli ospedali avviene quotidianamente il miracolo della moltiplicazione dei posti letto e degli strumenti per contrastare questa epidemia”.

L’assessore al Welfare della Regione, Giulio Gallera, però, ha annunciato l’arrivo di una settimana importante che potrebbe portare a una svolta per quanto riguarda l’emergenza sanitaria.

Infatti, potrebbero giungere a breve i primi risultati delle misure di contenimento adottate dal governo e si spera che ciò possa bastare a limitare il numero dei contagi.

In un’intervista al Corriere, Gallera ha spiegato: “Noi ci aspettiamo entro una settimana di vedere quella dannata curva dei contagi calare o almeno rallentare. Insomma, abbiamo disperato bisogno di un’inversione di tendenza“. L’assessore Gallera, però, ha precisato che la battaglia contro il virus “non sarà finita lì. Sarà una maratona”.

Milano, ospedale alla Fiera

Sulla possibilità di realizzare una struttura per l’emergenza presso lo stabilimento della Fiera di Milano, Gallera assicura: “Credo molto nella collaborazione tra soggetti istituzionali, però nello spirito di questa terra dico anche che noi andiamo avanti, tutto ciò che possiamo fare da soli lo facciamo“. L’potesi è quella di realizzare 500 posti letto aggiuntivi in Rianimazione.

Nata a Verona, classe 1998, studentessa universitaria presso la facoltà di "Comunicazione e Società". Prima di collaborare con Notizie.it, ha scritto per L'Arena.


Contatti:
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:
Laura Pellegrini

Nata a Verona, classe 1998, studentessa universitaria presso la facoltà di "Comunicazione e Società". Prima di collaborare con Notizie.it, ha scritto per L'Arena.

Leggi anche

Articoli Correlati

Contents.media
Ultima ora