×

Coronavirus, Lopalco: “Per la fine dell’epidemia bisogna aspettare l’estate”

Condividi su Facebook

L'isolamento continuerà ancora a lungo, parola del professor Lopalco: per la fine dell'epidemia di coronavirus bisognerà attendere.

coronavirus estate svolta lopalco
coronavirus estate svolta lopalco

Le parole di Pier Luigi Lopalco, professore ordinario di Igiene all’Università di Pisa, sono una doccia fredda per tutti coloro che sperano di poter tornare presto alla vita di sempre. Secondo l’esperto, infatti, l’isolamento durerà ancora a lungo e per poter parlare della fine dell’epidemia di coronavirus in Italia bisognerà attendere almeno fino all’estate.

Coronavirus, quando la fine dell’epidemia?

Prima di Pasqua non si esce di casa. Se si va bene, si parla di dopo Pasqua, ma il rischio di un ritorno dell’epidemia anche dopo un periodo di assenza di nuovi casi, come per il comune di Vo’ Euganeo, esiste ed è alto” ha spiegato Lopalco.

Ora è importante “ragionare in maniera fredda” e “concentrarci sul concetto di velocità. Io non credo che stia succedendo nulla di strano rispetto all’andamento di questa epidemia”, a differenza di quanto dichiarato da altri esperti del settore, prima fra tutti l’ormai nota virologa Ilaria Capua.

“Le ipotesi fantasiose che ho sentito – continua Lopalco – a proposito di una correlazione con lo smog o che il virus in Lombardia è più aggressivo non hanno evidenze scientifiche.

In termini epidemiologici il fenomeno va spiegato con il concetto di velocità: non si è riusciri a rallentare questa epidemia”.

Fondamentale è, dunque, far sì che il virus si trasmetta più lentamente di quanto non accade ora, per permettere al sistema sanitario di far fronte all’epidemia. Un obiettivo che deve essere raggiunto “con estrema cautela, non sicuramente nell’arco dei prossimi mesi. L’estate potrebbe essere il punto di svolta per quanto riguarda lo stop all’isolamento. Le misure prese devono essere mantenute fino a quando tutti i focolai non saranno spenti”.

Giornalista pubblicista classe 1994, nata in provincia di Monza e Brianza, è laureata magistrale in "Lettere moderne" presso l’Università degli Studi di Milano. Ha scritto per la rivista Viaggiare con gusto.


Contatti:
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:
Lisa Pendezza

Giornalista pubblicista classe 1994, nata in provincia di Monza e Brianza, è laureata magistrale in "Lettere moderne" presso l’Università degli Studi di Milano. Ha scritto per la rivista Viaggiare con gusto.

Leggi anche

Contents.media
Ultima ora