×

Bimbo di tre anni scomparso in Basilicata: trovato il cadavere

Condividi su Facebook

Un bimbo di tre anni era scomparso a Metaponto, in Basilicata: il giorno seguente è stato ritrovato il cadavere vicino alla foce di un fiume.

bimbo scomparso basilicata
bimbo scomparso basilicata

È stato ritrovato il cadavere del bimbo di tre anni scomparso a Metaponto di Bernalda, in provincia di Matera, in Basilicata nella giornata di venerdì 27 marzo. Il corpicino del piccolo è stato rinvenuto nei pressi della foce del fiume Bradano. Il bambino, secondo le prime ricostruzioni, stava giocando in casa, ma si sarebbe allontanato in un attimo di distrazione dei genitori.

“Purtroppo il piccolo Diego è stato ritrovato senza vita nel fiume Bradano. Lo comunicano i Carabinieri di Pisticci che lo hanno rinvenuto intorno alle 7 di questa mattina (sabato 28 marzo ndr.) insieme ai colleghi del Centro Cinofili di Firenze intervenuti con i cani molecolari. Il corpo era nelle vicinanze del canneto che costeggia il letto del fiume”, si legge su Facebook.

Bimbo scomparso in Basilicata

Il piccolo Diego, il bimbo di tre anni scomparso a Metaponto, in provincia di Matera (Basilicata), è stato ritrovato senza vita vicino alla foce di un fiume. Il piccolino era scomparso nella mattinata di venerdì 27 marzo, in un momento di disattenzione dei genitori. Secondo le ricostruzioni, infatti, Diego stava giocando nel cortile della sua abitazione, in contrada Marinella, ma all’improvviso sarebbe sparito. I genitori, che sono contadini nelle campagne limitrofe, non appena accortisi della sua scomparsa hanno lanciato l’allarme.

Erano le ore 11 quando un elicottero si è spiegato in volo per cercare in ogni dove il piccolo Diego. Anche i vigili del fuoco con unità cinofile, droni con termocamere, e battute di volontari, carabinieri e poliziotti hanno dato il loro contributo. Nulla però è stato trovato, nessun indizio, niente che possa dare speranza.

Le ipotesi sulla morte

La mattina di sabato 28 marzo, infine, il corpo senza vita del piccolo Diego viene ritrovato vicino alla foce del fiume Bradano.

Nessuna speranza di salvarlo: il piccolo è morto. Tra le ipotesi sulle cause che lo avrebbero condotto al decesso, la più plausibile è che Diego si sia avvicinato troppo al fiume e sia stato travolto dalla potenza delle acque. Sul suo corpicino, comunque, è stata disposta l’autopsia volta ad accertare i reali motivi della morte del bimbo.

Nata a Verona, classe 1998, studentessa universitaria presso la facoltà di "Comunicazione e Società". Prima di collaborare con Notizie.it, ha scritto per L'Arena.


Contatti:

Scrivi un commento

1000

Contatti:
Laura Pellegrini

Nata a Verona, classe 1998, studentessa universitaria presso la facoltà di "Comunicazione e Società". Prima di collaborare con Notizie.it, ha scritto per L'Arena.

Leggi anche

Entire Digital Publishing - Learn to read again.