×

Disoccupato minaccia di impiccarsi davanti al Comune di Castellammare

Condividi su Facebook

A Castellammare di Stabia un disoccupato ha minacciato di impiccarsi davanti al Comune per problemi economici legati al coronavirus.

disoccupato impiccarsi castellammare

Un uomo disoccupato ha minacciato di impiccarsi davanti al Comune di Castellammare di Stabia per la crisi economica scateanata dall’emergenza coronavirus. Con una corda intorno al collo ha urlato: “Non ce la faccio più, non posso mangiare”. Il sindaco Gaetano Cimmino sull’emergenza economica: “L’Ente sarà al fianco dei propri cittadini”.

Minaccia di impiccarsi a Castellammare di Stabia

Il protagonista della protesta in provincia di Napoli, a Castellammare di Stabia, è un disoccupato che a causa delle misure stringenti per l’emergenza coronavirus ha deciso di mettere in atto una protesta nei pressi di Piazza Giovanni XXIII, proprio davanti alla sede del Comune.

L’uomo è salito sulle impalcature della facciata comunale, accanto allo striscione che recita “Restate a casa” ed ha iniziato ad urlare la sua disperazione. Lo slogan di quella facciata pesa a molti, in particolare a tutti coloro che non riescono nemmeno più a lavorare in nero e portare i soldi a casa per fare la spesa e mangiare.

L’atto di protesta

“Non ce la faccio più, non posso mangiare. Ce l’ho io il virus. Mi devo impiccare? Io sono già morto. Queste le parole dell’uomo disperato che si è arrotolato una corda intorno al collo. Due uomini che si trovavano a passare gli urlavano di toglierla e di scendere. Inutili le richieste, così si sono arrampicati sull’impalcatura e lo hanno afferrato.

Arrivati sul posto anche i soccorsi che hanno constatato che l’uomo respirava normalmente e non è stato necessario intervenire.

Davanti a Palazzo Farnese a Castellammare di Stabia già nel 2017 un uomo aveva minacciato di togliersi la vita. Il 59enne, all’epoca, si era presentato all’ingresso con un coltello da cucina ed aveva provato a tagliarsi le vene. Furono due agenti a fermarlo. Anche in quel caso il gesto era legato a problemi di tipo economico, disoccupazione e nessuna risposta da parte delle istituzioni.

Le parole del sindaco

Il primo cittadino di Castellammare, Gaetano Cimmino, in merito ai sussidi per gli stabiesi ha dichiarato che il comune cercherà di sostenere, seguendo le linee di governo, in ogni modo possibile le famiglie: “Il Comune di Castellammare di Stabia – ha dichiarato il sindaco- sin da inizio emergenza sta portando avanti politiche per il sostegno economico ed alimentare delle famiglie in difficoltà. Anche per quanto riguarda i fondi in arrivo dal Governo centrale, stiamo predisponendo tutti gli atti necessari per velocizzare le procedure. L’Ente è al fianco dei propri cittadini”.

Vive a Castellammare di Stabia in provincia di Napoli. Ha una laurea in arti visive, musica e spettacolo, un master in giornalismo e comunicazione ed uno in organizzazione e promozione di Festival ed eventi musicali. Ha studiato canto e pianoforte, incidendo un album e partecipando a premi nazionali come il Premio Mia Martini. Appassionata di spettacolo, televisione e musica italiana, da anni segue il Festival di Sanremo nonché manifestazioni sul territorio concernenti le arti visive.


Contatti:

Scrivi un commento

1000

Contatti:
Annalibera Di Martino

Vive a Castellammare di Stabia in provincia di Napoli. Ha una laurea in arti visive, musica e spettacolo, un master in giornalismo e comunicazione ed uno in organizzazione e promozione di Festival ed eventi musicali. Ha studiato canto e pianoforte, incidendo un album e partecipando a premi nazionali come il Premio Mia Martini. Appassionata di spettacolo, televisione e musica italiana, da anni segue il Festival di Sanremo nonché manifestazioni sul territorio concernenti le arti visive.

Leggi anche

Entire Digital Publishing - Learn to read again.