×

Coronavirus, Guerra (Oms): “Il vaccino arriverà nel primo trimestre del 2021”

Condividi su Facebook

L'unico modo per sconfiggere il coronavirus è sviluppare un vaccino efficace, che secondo Ranieri Guerra potrebbe arrivare nel 2021.

coronavirus guerra vaccino
coronavirus guerra vaccino

Ranieri Guerra, dell’Oms, chiarisce che il vaccino contro il coronavirus potrebbe arrivare all’inizio del 2021: “La mia speranza è che arrivi nel primo trimestre dell’anno prossimo“, ha detto. “Per darlo a tutti – però – si percorrerà la strada della licenza su brevetto, come avviene per tutti i farmaci risolutivi”.

Non si tratta infatti di far guarire un gruppo ristretto di persone, ma l’intera popolazione mondiale.

Coronavirus, Ranieri Guerra sul vaccino

“La situazione è ancora complicata. Il messaggio è sempre lo stesso, tenere duro con le misure di distanziamento sociale finché non c’è un abbassamento ben più significativo della curva dei contagi”.

L’unico modo per sconfiggere il coronavirus, però, è sviluppare un vaccino efficace, che secondo Guerra potrebbe arrivare nel 2021. “Non c’è altro modo”, ha detto.

“A nord – ha poi aggiunto il direttore generale aggiunto dell’Organizzazione mondiale della Sanità – i numeri iniziano a calare, ma è troppo presto per dirci fuori dall’emergenza“. occorre mantenere alta la guardia e non lasciarsi andare a errori che potrebbero compromettere gli sforzi fatti fino a oggi.

“Al sud c’è stato più tempo per prepararsi, la situazione sta tenendo”. Inoltre, “la stragrande maggioranza degli italiani sta dimostrando grande senso di responsabilità“. Nonostante gli aperitivi, le feste e le varie violazioni dei decreti, guardando ai numeri, “mi pare che il centro e il sud si siano preparati bene”.

Sulla situazione del virus nel mondo, infine, “non è che ci sia molto da discutere”, sostiene Guerra. “Le misure da prendere sono quelle che ha preso l’Italia, si cerca di raffinarle in una situazione internazionale dove purtroppo continua a esserci più competizione che solidarietà”. il vero problema a livello mondiale “è che di materiali e tecnologie non ce ne sono abbastanza per tutti”. E conclude: “È una situazione veramente bizzarra in cui l’Europa si sta frantumando“.

Nata a Verona, classe 1998, studentessa universitaria presso la facoltà di "Comunicazione e Società". Prima di collaborare con Notizie.it, ha scritto per L'Arena.


Contatti:

Scrivi un commento

1000

Contatti:
Laura Pellegrini

Nata a Verona, classe 1998, studentessa universitaria presso la facoltà di "Comunicazione e Società". Prima di collaborare con Notizie.it, ha scritto per L'Arena.

Leggi anche

Entire Digital Publishing - Learn to read again.