×

Coronavirus, infermiera positiva viola la quarantena e torna in ospedale

Un'infermiera positiva al coronavirus ha violato la quarantena a Cassino per rientrare in ospedale e aiutare i colleghi a fronteggiare l'emergenza.

coronavirus infermiera testamento
coronavirus infermiera positiva

Una infermiera di Cassino positiva ai test, in provincia di Frosinone ha violato la quarantena per tornare in ospedale e aiutare i colleghi a fronteggiare l’emergenza coronavirus. Purtroppo, nonostante la nobile causa, è stata denunciata per violazione dei decreti di contenimento.

È accaduto all’ospedale civile ‘Santa Scolastica’ di Cassino. L’infermiera, risultata positiva al Covid-19, era stata messa in quarantena dall’Azienda Sanitaria proprio per evitare il propagarsi del coronavirus nella struttura.

Coronavirus, infermiera positiva viola quarantena

“Voglio dare una mano”, questa la giustificazione dell’infermiera positiva al coroanvirus che ha violato la quarantena ed è tornata in ospedale. La donna di Cassino, in provincia di Frosinone, era conapevole dei rischi relativi al contagio di pazienti e personale sanitario. Tuttavia, incurante di questo e dei decreti di contenimento, ha raggiunto il nosocomio. Sono stati proprio i colleghi, infatti, a denunciare la sua presenza in ospedale ai carabinieri, che l’hanno sanzionata per violazione del Dpcm del premier Conte.

Inoltre, la donna è stata denunciata anche per essersi spostata in un altro comune per raggiungere l’ospedale.

Non avrebbe indossato alcun dispositivo di protezione e avrebbe varcato gli ingressi dell’ospedale dicendo di sentirsi bene e di voler dare una mano. I colleghi, però, sono rimasti pietrificati di fronte alla donna, temendo il possibile contagio.

Un ulteriore collasso sarebbe stato inaccettabile. Con rammarico, quindi, hanno denunciato la collega alle forze dell’ordine.

Contents.media
Ultima ora