×

Coronavirus, Della Valle dona alle famiglie del personale sanitario

Condividi su Facebook

La famiglia Della Valle, di Tod's, dona 5 milioni di euro ai parenti delle vittime di Coronavirus fra i dipendenti ospedalieri.

Coronavirus, Della Valle dona 5 milioni di euro
Della Valle dona 5 milioni di euro alle famiglie delle vittime fra i dipendenti sanitari di Coronavirus.

La famiglia Della Valle dona 5 milioni di euro ai familiari delle vittime di Coronavirus fra il personale sanitario. A capo del gruppo Tod’s, gli imprenditori fiorentini hanno deciso di compiere questo gesto di grande altruismo per sostenere i cari di chi non è riuscito a farcela.

Coronavirus, Della Valle dona 5 milioni

“Il loro altruismo e il loro coraggio saranno per sempre un esempio per tutti noi”, ha dichiarato la famiglia Della Valle, riferendosi ai dipendenti ospedalieri che ogni giorno combattono la dura battaglia contro la pandemia. L’amministrazione del fondo è stato affidato alla Protezione Civile, che gestirà anche la raccolta delle offerte dei cittadini.

“L’iniziativa vuole essere una prima pietra, nella speranza che in molti si uniscano alla solidarietà” hanno detto i patron di Tod’s. Il fondo si chiama “Sempre con Voi” e vi si può contribuire anche in forma autonoma, tramite il conto aperto dalla Protezione Civile.

Il Coronavirus in corsia

Negli ospedali di tutta Italia si lotta quotidianamente contro il Coronavirus. Purtroppo, diversi fra medici e infermieri si ritrovano positivi e alcuni di loro non sopravvivono alla malattia. Nelle strutture sanitarie mancano i dispositivi di protezione individuale: mascherine, guanti e tute sono fondamentali per scongiurare un contagio.

Il totale di dipendenti ospedalieri morti sale a 88, dato aggiornato dalla Federazione degli Ordini dei Medici (Fnomceo), che sul sito ufficiale elenca giornalmente le vittime. Rispetto all’ultimo aggiornamento, si sono registrate 7 decessi in più, di cui due specializzati in medicina generale, un internista, un medico termale, un rianimatore, un cardiologo e un radiologo. I contagi, invece, sarebbero 12.252 secondo l’ultimo report dell’Iss.

Nata a Milano il 14 dicembre 1988, ha studiato Scienze Linguistiche per l'Informazione e Comunicazione. Appassionata di lingue straniere e giornalismo, ha collaborato con Focus Domande&Risposte, Nanopress, I Nostri Amici Cavalli, The Reiner magazine. Le sue grandi passioni sono il fitness e l'equitazione, lo spettacolo, i viaggi, la fotografia e la natura.


Contatti:

Scrivi un commento

1000

Contatti:
Cecilia Lidya Casadei

Nata a Milano il 14 dicembre 1988, ha studiato Scienze Linguistiche per l'Informazione e Comunicazione. Appassionata di lingue straniere e giornalismo, ha collaborato con Focus Domande&Risposte, Nanopress, I Nostri Amici Cavalli, The Reiner magazine. Le sue grandi passioni sono il fitness e l'equitazione, lo spettacolo, i viaggi, la fotografia e la natura.

Leggi anche

Entire Digital Publishing - Learn to read again.