×

Coronavirus Modena, muore a 36 anni: lavorava in una casa di riposo

Una donna è morta a 36 anni a causa del coronavirus: lavorava in una casa di riposo ed era stata ricoverata da un mese in terapia intensiva.

coronavirus modena muore 36 anni
coronavirus modena muore 36 anni

Ha lottato per un mese per la vita: una donna di 36 anni non ce l’ha fatta ed è morta a causa del coronavirus a Modena. La rappresentante sindacale della Cgil era una lavoratrice all’interno di una casa di riposo.

Il 6 marzo scorso era risultata positiva al tampone e da subito era stata ricoverata in terapia intensiva: è scomparsa nella notte tra il 7 e l’8 aprile. Lei era una dei 10 operatori contagiati all’interno della residenza per anziani di Villa Margherita di Modena.

Coronavirus Modena, muore a 36 anni

Una strage silenziosa quella che si consuma in molte case di riposo: nel modenese c’è un caso simbolo. Non solo i pazienti, di età avanzata, che vengono colpiti dal virus, ma anche gli operatori. A Villa Margherita nella città di Modena sono 10 gli operatori colpiti dal coronavirus: una donna di 36 anni è morta nella notte tra il 7 e l’8 aprile.

Scomparsa dopo un mese trascorso in terapia intensiva: era infatti il 6 marzo scorso quando è risultata positiva al Covid-19.

Era una rappresentante sindacale e proprio per questo la Fp-Cgil ha voluto esprimere il suo cordoglio e la vicinanza alla famiglia della donna. “Anna è stata una delle principali protagoniste della vertenza sindacale per l’applicazione di un contratto collettivo nazionale che garantisse i diritti per i lavoratori e, principalmente, il trattamento pieno per la malattia”, hanno scritto in una nota.

“Vertenza che abbiamo sviluppato tra dicembre 2019 e febbraio 2020. Un periodo che oggi ci sembra lontanissimo. Ma una circostanza in cui abbiamo imparato a conoscere meglio una giovane donna piena di passione e abnegazione per il proprio lavoro“.

Contents.media
Ultima ora